Camerino, sinergia Unicam-Bellini
E il sindaco Pasqui invita l'Ascoli

Bellini con Pasqui e Spaterna
Bellini con Pasqui e Spaterna
di Daniel Fermanelli
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Giugno 2016, 11:03
MATELICA - Industriale farmaceutico e scienziato di fama mondiale.  Francesco Bellini, ascolano di origine ma da decenni  residente in Canada, ieri pomeriggio è stato a Matelica,  dove ha incontrato alcuni docenti della facoltà di  Veterinaria, tra cui il prorettore di Unicam Andrea  Spaterna. Bellini, conosciutissimo nelle Marche per  essere il presidente della squadra di calcio dell'Ascoli  Picchio, militante nel campionato di serie B, vanta  un'importante collaborazione scientifica con l'ateneo  camerte. «C'è un rapporto confidenziale con una delle  società del dottor Bellini per quanto riguarda studi  clinici di validazione di device (strumentazione  medico-chirurgica, ndr) - afferma il prorettore Spaterna  -. Preferisco non dire nulla nello spcifico». Il docente  Unicam, per questioni di riservatezza, non vuole  aggiungere altro ma pare di capire che il progetto è di  quelli importanti.  Spaterna è prorettore ai rapporti con enti e istituzioni  pubbliche e private del territorio dell'Università degli  Studi di Camerino e professore ordinario della Scuola di  Bioscienze e Medicina veterinaria dell'ateneo camerte.  La collaborazione con Bellini è molto prestigiosa.  L'imprenditore canadese nella sua vita ha costruito un  impero. Nel 1996 una sua società ha immesso sul mercato  un prodotto antivirale chiamato Epivir, ad oggi il  prodotto più utilizzato per combattere l'Aids. Un  farmaco che ha contribuito a salvare milioni di vite.  
Il sindaco di Camerino, Gianluca Pasqui, venuto a  conoscenza della presenza di Bellini a Matelica, ne ha  subito approfittato. «Sono un tifosissimo dell'Ascoli e  quando posso vado a vedere la partita allo stadio Del  Duca - afferma il primo cittadino -. Ieri ho preso la  palla al balzo. Ho approfittato dell'occasione per  incontrare il presidente Francesco Bellini, al quale ho  chiesto di guardare con simpatia alla nostra città.  Camerino è dotata di un'impiantistica sportiva di  primissimo livello che potrebbe ospitare egregiamente i  ritiri estivi della squadra bianconera. Mi è sembrato  doveroso prospettare al numero uno della società  bianconera questa possibilità. Per noi, ovviamente,  sarebbe una vetrina importantissima. La sua risposta?  Non mi ha detto di no e sono fiducioso».  
Bellini è uno degli imprenditori più importanti al mondo  e l'Università di Camerino, nel 2012, gli ha conferito  la laurea Honoris Causa in “Chimica e Tecnologia  Farmaceutiche”. Ora è in corso una collaborazione sul  fronte scientifico con Unicam e magari ne potrebbe  nascere una sportiva con la città di Camerino. Da quando  Bellini è presidente dell'Ascoli, per i ritiri è sempre  stata scelta Cascia. Bisognerà ora vedere se il sindaco  Pasqui sia stato capace di convincere il patron  bianconero. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA