Ketty stroncata da una malattia a 40 anni. Oggi l'ultimo saluto alla giovane mamma

Lunedì 23 Novembre 2020 di Carla Passacantando
Ketty Panebianco

MACERATA - Concetta Maria Panebianco, per tutti Ketty, non ce l’ha fatta. La giovane mamma di 40 anni, originaria di Paternò (Sicilia), non è riuscita a sconfiggere la malattia contro la quale combatteva ormai da 4 anni. La donna, madre di una bambina di 9 anni, Emily, è deceduta all’hospice “Il glicine” di Montecassiano, dove si trovava da otto giorni.

 

 

 

Aveva lasciato la Sicilia per essere vicina alla sorella Barbara, che si era trasferita a Macerata, dove poi ha conosciuto il marito Michele Vagni, che lavora al Brico di Casette Verdini. Ketty aveva lavorato come commessa in negozi di abbigliamento e scarpe in diversi centri commerciali. Dopo la malattia decise di abbandonare il mondo del lavoro. «Viveva per la famiglia, alla quale era legatissima – ricorda il marito Michele Vagni, con le lacrime agli occhi –. Era dolcissima e benvoluta da tutti. Abbiamo sottoposto Ketty a tutte le cure possibili a Milano. Tutto è precipitato velocemente». La donna abitava con la famiglia a Sforzacosta. Lascia la figlia Emily, il marito Michele, la mamma Maria, il padre Sebastiano, la sorella Barbara e il fratello Rosario. I funerali oggi alle 10 nella chiesa Sacra Famiglia di Casette Verdini di Pollenza. La camera ardente è stata allestita nella casa funeraria di Montecassiano dell’agenzia Bracalenti. La famiglia ringrazia tutte le persone che sono state loro vicine in questi giorni, gli operatori dell’hospice di Montecassiano, dai dottori agli infermieri, per la loro professionalità.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA