Il cane Qora e Torresi, una commovente storia d’affetto: l’animale si ripresenta alla Romana, era legatissimo all’ex gestore morto nel 2019

Venerdì 26 Febbraio 2021 di Luca Muscolini
Il cane Qora e Torresi, una commovente storia d affetto: l animale si ripresenta alla Romana, era legatissimo all ex gestore morto nel 2019

CIVITANOVA  - Un’ulteriore prova del fatto che l’affetto di un cane va oltre il tempo. Qora, splendido esemplare di black beauty di razza Corso di 5 anni, soleva trascorrere tanto tempo davanti alla pasticceria Romana di corso Umberto I, grazie all’amicizia del suo padrone, il romeno Adrian Pavel, che abita nelle vicinanze, con l’allora gestore Fabio Torresi.

LEGGI ANCHE;

Senza patente, ubriaca e drogata provoca un frontale alle 7 del mattino: denuncia e maxi multa

 


«Mi recavo spesso alla Romana – racconta Adrian –, anche con mio figlio Sebastian, ed ero diventato amico di Fabio che amava i cani e non permetteva che Qora se ne tornasse a casa senza aver gustato qualche leccornia». Adrian prosegue: «Non mancava mai di offrirle un panino ed a volte anche delle gustose tartine. Poi gli eventi hanno voluto che Fabio se ne andasse per sempre ma anche al momento dell’addio Qora è venuta con me, tristissima, a porgere omaggio alla famiglia del nostro amico pasticcere». 


Mesi addietro l’esercizio chiuse (l’altro ieri la riapertura con una nuova gestione). Alcuni giorni fa, nel vedere che alla Romana c’erano i lavori, Qora si è interessata alla nuova situazione ed ha voluto fare capolino, trascinando letteralmente il suo padrone sul posto. «Per me è stato un rivangare tanti piacevoli ricordi – rimarca Adrian –. Anche Mauro Raschia, uno dei nuovi gestori, ama i cani ed ha avuto in precedenza due Corso, piacevole coincidenza. Qora è voluta tornare di gran carriera alla Romana, magari nella speranza di rivedere Fabio Torresi, il nostro amico che purtroppo non c’è più. È stato davvero commovente, non soltanto per me». 


Qora è una sorta di mascotte di corso Umberto I. Ed era legatissima a Torresi, stroncato da un malore in casa a 63 anni nell’ottobre del 2019. Una notizia che a Civitanova suscitò profondo cordoglio. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA