Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cesare Bocci con l'Anffas
per un sorriso di solidarietà

Cesare Bocci con l'Anffas per un sorriso di solidarietà
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Dicembre 2013, 12:18 - Ultimo aggiornamento: 17 Maggio, 12:28
MACERATA - Riparte domani al teatro Lauro Rossi di Macerata “Ci Credo & Ci Rido”, la settima edizione della rassegna teatrale curata dall’Anffas e dal Comune di Macerata.

Un appuntamento significativo che ritorna ormai da diversi anni, nato per sostenere il progetto della nuova Casa Famiglia Anffas che oggi è quasi arrivata a compimento e sarà inaugurata il prossimo maggio 2014. L’appuntamento riunisce il pubblico maceratese e non solo, che sceglie da anni di sostenere il Progetto Anffas condividendo uno spazio di cultura, divertimento e solidarietà. L’intero incasso degli spettacoli, infatti, verrà interamente devoluto all’associazione a sostegno delle attività educative e riabilitative rivolte alle persone con disabilità.

Il sipario si apre domani, alle ore 17.30 con la compagnia Lucaroni di Mogliano che porta in scena la divertente commedia dialettale “Che carogna la cicogna!”.



Un pieno di risate al teatro Lauro Rossi che vedrà ospite anche l’amico speciale Cesare Bocci, attore e testimonial dell’associazione che sarà presente domani dalle ore 16.00 presso la Galleria Galeotti in piazza V. Veneto a Macerata per visitare la mostra “Colori e Sorrisi” in cui sono esposte le opere realizzate dai ragazzi dell’Anffas in collaborazione con il Maestro Giuseppe Fortunato e poi alle 17.30 in teatro per dare il via alla rassegna e mostrare ancora una volta tutta la sua vicinanza all’associazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA