Stretta sui siti porno, saranno vietati ai minorenni: «Si dovrà certificare l'età». Panico tra gli utenti

Stretta sui siti porno, scatta il divieto per i minorenni: «Si dovrà certificare l'età». Panico tra gli utenti
​Stretta sui siti porno, scatta il divieto per i minorenni: «Si dovrà certificare l'età». Panico tra gli utenti
2 Minuti di Lettura
Martedì 8 Febbraio 2022, 13:56

​Stretta sui siti porno, scatta il divieto per i minorenni: «Si dovrà certificare l'età». Panico tra gli utenti. Accade nel Regno Unito, dove nel prossimo futuro saranno obbligati legalmente a verificare la maggiore età degli utenti come forma di tutela contro la fruibilità di materiale esplicito da parte di bambini e ragazzi sotto i 18 anni.

L'iniziativa, già messa in cantiere ma poi ritirata dai governi Tory precedenti, è stata formalizzata oggi nel testo rinnovato della legge britannica sulla sicurezza online, l'Online Safety Bill, presentato dal gabinetto di Boris Johnson. E prevede multe salatissime per i provider inadempienti, fino a ben il 10% della somma totale dei loro ricavi globali, secondo quanto annunciato a margine della seduta parlamentare odierna della Camera dei Comuni da Chris Philp, viceministro responsabile del dossier dell'Economia Digitale.

La verifica andrà condotta attraverso la certificazione via Internet dell'età da parte di soggetti e siti terzi ad hoc o con l'inserimento delle coordinate della carta di credito di chi vorrà accedere. Diversi studi condotti sull'isola di recente hanno rivelato dati allarmanti sull'accesso diffuso alla pornografia già nella fascia di età fra 11 e 13 anni. Il giro di vite ha ricevuto consensi bipartisan e il plauso di associazioni attive per la protezione dell'infanzia, che da tempo sollecitavano questa svolta. Ma non ha mancato di alimentare perplessità da parte di gruppi e soggetti che temono violazioni e intrusioni «nella privacy» di individui adulti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA