Sfregiava le sue vittime a colpi di tacco
in faccia: arrestata la trans Dulcina

Sabato 7 Settembre 2019
Aveva un modo particolare di aggredire le sue vittime: sfregiarle a colpi di tacco 12. Dulcina, alias Cesar Manuel Yovera Guerrero, prostituta trans di 46 anni, si accaniva così contro le persone che le facevano un torto, ma non disdegnava di utilizzare anche bastoni e bottiglie. Giovedì è stata arrestata dalla PoliziaLa donna, secondo quanto ricostruito, prendeva di mira soprattutto le colleghe e "avversarie" di strada. L'episodio scatenante dal quale sono partite le indagini risale al 5 luglio scorso, quando un'altra transessuale peruviana di 36 anni era stata ritrovata a bordo strada sanguinante, vicino piazzale Loreto a Milano. Grazie alla sua denuncia si era poi riusciti a risalire a Dulcina e a ricostruire gli episodi precedenti.

A giugno scorso - ha rivelato la Polizia -  Dulcina non aveva gradito le parole di apprezzamento di un'altra trans nei confronti del suo compagno, un cittadino romeno. I tre stavano consumando della droga insieme ma lei, in un impeto di gelosia, aveva imbracciato un'asta di legno e si era scagliata contro la collega, una 51enne ferendola. Ancor prima, nel luglio 2017 e agosto 2018, si era accanita contro altre due transessuali sue connazionali. Una di queste era stata ferita al volto a colpi di tacco 12. Una lunga lista di aggressioni ancora da completare. Per questo i poliziotti sperano che altre vittime trovino il coraggio di denunciare.

Intanto Dulcina rimane rinchiusa in una cella del carcere di San Vittore.  

  Ultimo aggiornamento: 17:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA