Stroncato con il microfono in mano mentre canta una canzone. Giannino muore al ristorante

Stroncato con il microfono in mano mentre canta una canzone. Giannino muore al ristorante
Stroncato con il microfono in mano mentre canta una canzone. Giannino muore al ristorante
di Iole Mariani
2 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Ottobre 2022, 08:17

È morto sulle note della canzone Piccolo fiore dove vai, del complesso Teppisti dei sogni, mentre la cantava ad una festa fra amici al ristorante, una canzone che spesso dedicava anche alla moglie Maria. G.C., di Canistro, chiamato Giannino in paese, 71 anni, sì è accasciato sul pavimento con ancora il microfono in mano. È accaduto in un noto ristorante di Castellafiume dove avveniva la festa, davanti a oltre un centinaio di presenti. Era un maresciallo dell'aeronautica in pensione e tra le tante sue passioni c'erano, appunto, la musica e il canto. Dove c'era un matrimonio, una comunione, o una festa tra amici c'era Giannino che con le sue canzoni.

Una cena in cui Giannino si divide tra una pietanza e l'altra ed una canzone. Tutto intorno gioia, allegria, risate, divertimento. Giannino, dopo l'ennesima portata, si alza dal tavolo e torna di nuovo in consolle per cantare una delle sue canzoni preferite, Piccolo fiore dove vai. Tutti che rimangono ad ascoltarlo, poi di colpo più nulla, il silenzio. Giannino si accascia al pavimento sorretto in tempo dai suoi amici del complessino, è privo di sensi, sembra svenuto. Un medico che è in sala cerca di rianimarlo tra la disperazione degli amici, ma invano, Giannino era già morto. Padre, marito e nonno modello, lascia la moglie e cinque figli, uno dei quali presidente della Pro loco di Canistro. Domani i funerali nella chiesa Santa Maria della Fonticella.

© RIPRODUZIONE RISERVATA