San Benedetto, quaranta aziende in vetrina e un mare di richieste di lavoro. Tanti giovani all'appuntamento al Calabresi

Borsa Lavoro a San Benedetto
Borsa Lavoro a San Benedetto
di Marco Braccetti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Aprile 2022, 09:00

SAN BENEDETTO - Hotel Calabresi invaso da giovani per l’edizione 2022 della “Borsa Mercato del Lavoro”, promossa da Confcommercio. Ieri, dalle dieci di mattina a pomeriggio inoltrato, il centralissimo albergo è stato un punto d’incontro diretto tra offerta e domanda di lavoro in ambito turistico. 

 

Schierati sui desk, c’erano quaranta rappresentanti di hotel, chalet e ristoranti del territorio. Tutti interessati a formare (o irrobustire) gli organici, in vista della bella stagione. Complessivamente, l’iniziativa ha calamitato oltre 550 potenziali lavoratori. Tra questi, anche tantissimi giovani. 

Compresi gli studenti dell’ultimo anno dell’istituto alberghiero “Buscemi”, come Samuele Abbadini ed Eleonora Marchetti: «Dopo l’esame di Maturità siamo pronti per entrare subito nel mondo del lavoro, speriamo di iniziare a mettere qualche soldo da parte - dicono i due -. Ci siamo preparati per la cucina e speriamo di avere un futuro in questo settore. Da parte nostra c’è tanta buona volontà e voglia di metterci in gioco». Certo, per certi versi, le modalità d’approccio col mondo del lavoro sono cambiate. «Fino a qualche anno fa erano i potenziali lavoratori che venivano a portarci i curricula, oggi siamo noi a dover rincorrere loro» rimarca Isabella Ricci dello chalet Ragno Verde. «In generale, cerchiamo tutto il personale che orbita tra sala e cucina». 

Proprio su quest’ultimo fronte, si muove Daniele Brillarelli dell’Associazione provinciale cuochi: «Facilitiamo i rapporti tra chi vuole lavorare in cucina e le aziende che cercano questi professionisti. Va detto che sono sempre maggiori le richieste di personale ben formato. Per questo noi, insieme agli istituti alberghieri, mettiamo in campo tutta una serie di corsi, anche di potenziamento per chi già svolge questo lavoro». Ieri mattina, il taglio del nastro ha visto protagoniste diverse autorità locali, dalle quali è arrivata l’idea di rendere la “Borsa” un appuntamento più frequente, con più edizioni durante l’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA