Rapina con l'auto rubata a San Benedetto
Chiamano il taxi per la fuga: arrestati

Martedì 20 Settembre 2016
Rapina con l'auto rubata a San Benedetto Chiamano il taxi per la fuga: arrestati

PESCARA - Armati di mitra privo di tappo rosso, poi rivelatosi giocattolo, hanno rapinato ieri sera intorno alle 20.30 la stazione di servizio Total Erg di Cappelle sul Tavo (Pescara), fuggendo subito dopo essersi impossessati di 470 euro e un computer e aver scaraventato a terra il titolare del distributore. Lanciato l'allarme alla sala operativa del 112, sono immediate scattate le ricerche dei due rapinatori che erano a bordo di una Citroen Berlingo, rubata poche ore prima a San Benedetto del Tronto. Intercettati poco dopo dai carabinieri, l'auto dei malviventi é stata bloccata da una gazzella. I due, finiti poi con l'auto fuori strada, sono fuggiti per i campi. Dopo alcune ore uno dei due, Andrea Saccente, 33enne di Bari, individuato sporco di fango e con i soldi e il Pc nella piazza del paese, é stato fermato e arrestato con le accuse di rapina aggravata con l'uso delle armi e ricettazione.

L'auto utilizzata dai due malviventi è stata posta sotto sequestro e nelle prossime ore verrà analizzata per cercare di risalire al complice riuscito a fuggire. I soldi e il computer sono stati recuperati e restituiti al titolare dell'area di
servizio. Come rivelato questa mattina dal maggiore Claudio Scarponi e dal tenente Antonio Di Dalmazi, i due avevano anche contattato il Radio Taxi per allontanarsi dalla zona.

Ultimo aggiornamento: 12:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA