Monsampolo, picchia l'entreneuse
e le taglia le gomme: a processo

Lunedì 9 Settembre 2019
Monsampolo, picchia l'entreneuse e le taglia le gomme: a processo

MONSAMPOLO - Il 20 settembre B. A, marocchino di 37 anni residente a Monsampolo del Tronto, assistito dall’avvocato Umberto Gramenzi, sarà processato al tribunale di Ascoli, per una serie di reati. La sua ex convivente, infatti, lo accusa di averle provocato lesioni personali in varie parti del corpo, di essere stata ripetutamente minacciata pesantemente e di averle danneggiato la propria autovettura. 

L’irruzione dell’ex marito violento: smonta il portone per vedere i figli

La donna, avvenente cinquantenne di origini ucraine, aveva conosciuto due anni fa nel locale dove svolgeva l’attività di èntreneuse, l’extracomunitario. I rapporti cominciarono ad incrinarsi. Nella primavera di due anni fa B. A. si recò nel locale notturno nel tentativo di poter convincere la sua ex a ricucire il rapporto sentimentale. Difronte alla decisa chiusura da parte della donna, iniziò a percuoterla. Poi, rotto un bicchiere, la ferì ad entrambi i palmi della mani e a un piede. In aiuto della cinquantenne intervennero alcuni esercenti i quali riuscirono ad evitare il peggio. Quando la bella ucraina ritornò sul posto di lavoro, ad attenderla la sgradita sorpresa di ritrovare le quattro gomme della sua auto tranciate per mano del suo ex.

© RIPRODUZIONE RISERVATA