Il sindaco: "Poteva
essere un'apocalisse"

Martedì 19 Agosto 2014
Il sindaco Guido Castelli
ASCOLI - Abbiamo assistito a un dramma sconvolgente ma dobbiamo anche riconoscere che le conseguenze potevano essere davvero apocalittiche per il nostro territorio. Una questione di secondi e tutti avremmo rischiato il peggio.





Così il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli sullo scontro fra due Tornado dell'Aeronautica avvenuto nei cieli sopra la città e i comuni limitrofi.





Castelli ringrazia poi «tutti coloro che si sono adoperati per gli interventi di soccorso, vigili del fuoco in primis, che con una tempestività assolutamente encomiabile hanno creato i presupposti affinchè i focolai e le fiamme potessero essere circoscritte e domate. Ho sentito il collega Salvi di Venarotta e mi sono premurato di mettere a disposizione del comune limitrofo mezzi e personale (vigili del fuoco, gruppo comunale di protezione civile ed operati) utili agli interventi di soccorso. Per chi è credente - conclude il sindaco - è fuor di dubbio che Sant'Emidio (patrono della città e protettore dai terremoti; ndr) abbia voluto, ancora una volta, proteggere la nostra città».



Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 20 Agosto, 15:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA