Sentieri, cartelli e recinzioni: le strutture per gli escursionisti nel mirino dei vandali a Monte Piselli

Martedì 16 Novembre 2021 di Luigi Miozzi
Sentieri, cartelli e recinzioni: le strutture per gli escursionisti nel mirino dei vandali a Monte Piselli

ASCOLI - Pali divelti, reti di protezione rotte, segnaletica dei sentieri danneggiata. Si susseguono gli atti vandalici sui Monti Gemelli costringendo il Cotuge a continui interventi di manutenzione. Negli ultimi giorni, ad essere prese di mira sono stati le insegne dei sentieri presenti nella zona.

«Non chiamatela movida, siamo allo sballo totale». Notti di follia, insorge il quartiere Centro

 

Negli scorsi mesi, erano state le sezioni Cai della Val Vibrata e di Teramo a impegnarsi in prima persona per ripristinare la necessaria segnaletica. Purtroppo, però, si susseguono le segnalazioni da parte dei tanti appassionati di escursionismo in montagna degli atti vandalici messi a segno da ignoti. Questi ultimi fatti, sono solo gli ultimi di una serie che sono stati compiuti negli ultimi mesi. A cominciare dalle reti di sicurezza che erano state montate all’inizio dell’anno quando a Monte Piselli iniziò la stagione sciistica e si aprirono gli impianti per poter far svolgere l’attività agonistica riservata agli iscritti degli sci club. Tanto che, sulla pista delle Tre Caciare si sono svolte molte gare ufficiali indette dalla Federazione. 
Le protezioni
Qualcuno, però, ha pensato bene di tagliare in alcuni punti le protezioni vanificando gli sforzi fatti. Chi possa aver compiuto un simile gesto e soprattutto il perchè lo abbia fatto, non è dato a sapere ma certamente fa il paio con chi senza un motivo ha pensato bene di incendiare la piattaforma in legno del Rifugio Tre Caciare. Così come, non è ben chiaro il motivo per cui, qualcuno, ha divelto un palo di sostegno di sei metri che è stato buttato a terra. A tutto questo, poi, si aggiungono i danni procurati alle recinzioni. Alcune di esse sono state spezzate mentre altre asportate del tutto. Il Cotuge è pronto a procedere con gli interventi di manutenzione. Il consiglio di amministrazione ha già provveduto a finanziare i lavori per il 2022 e fare in modo che la stagione invernale ormai alle porte possa svolgersi regolarmente. Per la fine del mese è infatti previsto l’inizio delle operazioni per il collaudo della seggiovia affinchè, qualora ci fosse la neve, si possa sciare regolarmente sotto il periodo natalizio. Quella di quest’anno, infatti, è la prima stagione in cui si può programmare l’inizio dell’attività con largo anticipo. Superati i contenziosi giudiziari per l’aggiudicazione della gestione pluriennale degli impianti di risalita, non ci sarà bisogno svolgere la gara così come avveniva negli anni passati. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA