Corso Trieste, lunedì il via alla seconda fase dei lavori: ecco come verrà gestita la viabilità

Corso Trieste, lunedì il via alla seconda fase dei lavori: ecco come verrà gestita la viabilità
Corso Trieste, lunedì il via alla seconda fase dei lavori: ecco come verrà gestita la viabilità
3 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Ottobre 2021, 09:44

ASCOLI  - La città si rifà le reti. Sia quelle idriche che quelle del gas. A partire dall’atteso secondo cantiere su corso Trieste, dopo il primo intervento sulle condotte fognarie, che prenderà il via lunedì, con una specifica ordinanza dell’Arengo che servirà proprio a regolamentare nuovamente la viabilità durante l’esecuzione degli interventi, con percorribilità comunque garantita, seppur con restringimenti della carreggiata.

 

Gli interventi al via, ovviamente, sono stati programmati da Ciip e Ascoli Reti Gas in stretto raccordo con l’Arengo per quanto riguarda la tempistica. Da lunedì, dunque, si tornerà a lavorare lungo il centralissimo corso, con scavi che avverranno lungo il lato verso est, e questa seconda fase dei lavori per una manutenzione straordinaria della rete idrica e quella del gas dovrebbe protrarsi per 100 giorni, ma si proverà a concludere almeno gran parte dell’intervento prima delle festività natalizie. Dopodiché, all’inizio del 2022 partirà la riqualificazione vera e propria del corso, con sindaco Fioravanti, assessore Cardinelli e tecnici che stanno spianando la strada alla gara di appalto. Ma diversi altri cantieri, sempre per le reti idriche e del gas, si apriranno in varie zone della città. 


Dopo i sondaggi propedeutici per saggi anche dal punto di vista archeologico e i primi lavori su corso Trieste per la sistemazione della rete fognaria, si partirà dalla prossima settimana con la sistemazione delle principali condutture di acqua e gas, risolvendo i problemi del traffico con il ricorso, in base alle esigenze, al restringimento della carreggiata stradale durante gli scavi. Da lunedì dunque, operative le imprese individuate da Ciip e Ascoli reti gas per interventi che dovrebbero protrarsi teoricamente per 100 giorni. L’obiettivo prefissato è riuscire a completare l’intervento (o gran parte di esso) prima delle festività natalizie. 


Sempre per lavori relativi ai sottoservizi, la Ciip ha avviato le procedure per gli espropri di aree necessari alla realizzazione di un intervento di prolungamento della condotta distributrice a Monterocco, con rifacimento degli allacci. Altro intervento previsto, sempre dalla società che gestisce la rete idrica, riguarda la realizzazione di una nuova condotta fognaria nella zona di Vallecupa. Nel frattempo, anche Ascoli reti gas ha pianificato una serie di interventi per la realizzazione di nuove linee del gas metano lungo alcune strade comunali extraurbane. Per la precisione saranno interessate le zone di Cavignano, Caprignano, S.Antonietto, Palmaretta e Palombare. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA