Disordini dopo Ascoli-Pisa, Daspo di due anni a un ultras

Martedì 4 Febbraio 2020
Il settore occupato dai tifosi del Pisa
ASCOLI - La Questura di Ascoli Piceno ha adottato un provvedimento  di divieto di accesso ai luoghi ove si svolgono le manifestazioni sportive (Daspo) della durata di due anni  nei confronti di C.L classe 1997, ultras toscano, poiché in occasione dell’incontro di calcio Ascoli-Pisa,  il 26 dicembre 2019 allo stadio Del Duca, al  termine dell’evento sportivo, per istigare e provocare gli ultras ascolani allocati nell’attiguo settore “Nord Est” intenti a defluire dallo stadio, iniziava a sferrare ripetuti calci al cancello di servizio del separatore degli spalti dei Distinti Est, riservati ai sostenitori ospiti, e, postosi a cavalcioni del parapetto del ballatoio, inveiva contro i supporters bianconeri invitandoli allo scontro, arrecando pericolo per l’ordine e la sicurezza pubblica anche in relazione alla nota rivalità fra le opposte compagini.  © RIPRODUZIONE RISERVATA