Sosta, rinnovi dei permessi a rilento: mancano ancora 1.300 residenti all'appello. Le scadenze

Il parcheggio di Porta Torricella che ospita gli uffici della Saba
Il parcheggio di Porta Torricella che ospita gli uffici della Saba
di Luca Marcolini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Febbraio 2022, 04:40

ASCOLI - Troppi residenti, ovvero circa 1.350 rispetto ai complessivi 5mila previsti tra centro storico e Campo Parignano, sono in ritardo per il rinnovo del permesso per la sosta e il transito in Ztl. 

Sono decisamente tanti coloro che non si sono ancora presentati negli uffici della Saba per le operazioni di rinnovo, forse perché molti sono ancora indecisi se optare o meno per i nuovi permessi speciali da 75 euro annui (in alternativa a quelli tradizionali da 25 euro all’anno), anche alla luce della carenza di posti a causa dei numerosi cantieri presenti in centro.

 

O magari c’è qualcuno che non si è ancora adeguatamente informato o magari si è trasferito, nel frattempo, fuori dalla zona nevralgica della città. Fatto sta che sono, al momento, solo intorno a 3.750 i tagliandi rinnovati. Di cui circa il 10% che sarebbe riferito ai nuovi permessi speciali. Un ritardo, dunque, che ha costretto l’Arengo a prorogare la scadenza, inizialmente fissata per il 28 febbraio, fino al 15 marzo, anche in considerazione del fatto che le procedure sono un po’ rallentate dalla necessità di rispettare i protocolli covid. In ogni caso, chi ha già rinnovato il permesso speciale potrà già utilizzarlo, sebbene sulla base dei posti disponibili attualmente, in attesa che siano attivati i nuovi posti misti. 

Per tutti coloro che hanno già rinnovato il permesso tradizionale, da 25 euro all’anno, in centro storico, sarà possibile continuare a sostare negli stessi stalli finora utilizzati, ovvero tutti quelli gialli e quelli misti dell’eventuale settore di riferimento. Potendo continuare a transitare anche all’interno delle zone a traffico limitato, con i varchi elettronici, senza incorrere in sanzioni. Chi, invece, ha scelto già il permesso speciale da 75 euro, può sin da subito sostare in tutti i posti gialli per residenti e in tutti quelli misti, senza distinzione di settori che sono a disposizione ora e che saranno implementati in centro storico. Inoltre, dopo le 18 e fino alle 9 del mattino seguente può già parcheggiare gratis anche negli stalli blu esclusivi a pagamento. E su questo fronte, proprio per aiutare gli utenti, la Saba sta fornendo a chiunque scelga questa tipologia di permesso uno specifico elenco di tutti i posti blu esclusivi in cui sostare solo dopo le 18, per evitare multe. Quindi, di fatto, i permessi speciali sono immediatamente utilizzabili. 

Per i residenti nel quartiere di Campo Parignano, invece, è confermata una unica tipologia di permesso, ovvero quella da 25 euro all’anno già in vigore fino ad oggi. Questo perché con questa tipologia di tagliando chi risiede nel quartiere potrà parcheggiare l’auto su tutti gli stalli disponibili, senza nessuna esclusione. Ma quando sarà conclusa la trasformazione dei posti gialli in posti misti, cambierà qualcosa per i non residenti: potranno sostare nel quartiere pagando 1 euro all’ora per le prime due ore. E con i controlli della Saba si punta ad eliminare la sosta selvaggia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA