Arriva il Giro d'Italia, scatta la volata del Comune per tappare tutte le buche presenti sul tracciato

Arriva il Giro d'Italia, scatta la volata del Comune per tappare tutte le buche presenti sul tracciato
3 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Maggio 2021, 07:00

 ASCOLI - Giovedì il Giro d’Italia tornerà sotto le Cento Torri. La carovana rosa partirà dalle suggestive Grotte di Frasassi transitando nell’entroterra maceratese per poi passare ad Arquata, Acquasanta e attraversare alcune vie del centro storico della città. La avrà come traguardo Colle San Giacomo per un totale di 160 chilometri. L’Arengo si è mobilitato per consentire un passaggio sicuro dei ciclisti impegnati nella storica tappa ma ci sono alcune buche e dissesti sull’asfalto delle vie dove passerà la carovana rosa che preoccupano.

LEGGI ANCHE:

Ciclista travolto da un'auto sulla circonvallazione, trasportato in eliambulanza a Torrette, è grave


È il caso di Viale Treviri, la principale strada del quartiere di Porta Romana in direzione del centro storico. E anche in altre strade il manto stradale non è in condizioni ottimali (via Angelini, viale Marconi). Anche la strada provinciale 76 “Colle San Marco” che da Ascoli porta fino a San Giacomo e che sarà l’arrivo della tappa picena, presenta una situazione non certamente ottimale. Sui social qualche utente ha anche pubblicato le foto del manto stradale che presenta diversi punti in cui è rovinato e difficoltoso anche per le automobili. « Sappiamo che ci sono queste problematiche ma ci stiamo lavorando. I lavori non sono ingenti ma ce la stiamo mettendo tutta per risolverli in tempo utile a consentire il passaggio dei ciclisti del giro giovedì» assicura l’assessore ai lavori pubblici Marco Cardinelli.

« In particolare in Viale Treviri stiamo lavorando per gli attraversamenti pedonali rialzati che potrebbero creare problemi ai ciclisti. Contestualmente stiamo sistemando quelle grandi buche che si sono create in varie fasi del tempo anche con i lavori per l’installazione della fibra ottica. Ce la stiamo mettendo tutta per poter fare in tempo» prosegue Cardinelli « A mano a mano gli interventi toccheranno anche altri punti della città dove abbiamo ricevuto le segnalazioni di alcuni problemi di tenuta del manto stradale, ma in questo momento stiamo dando massima priorità agli attraversamenti stradali sia per il loro miglioramento in tutta la città e sopratutto per una maggiore sicurezza dei pedoni e della diminuzione del rischio di incidenti» aggiunge l’assessore.
«Sono circa 15 giorni che stiamo lavorando per coprire le buche ma gli interventi verranno pianificati in maniera puntale. Seguendo il nostro cronoprogramma che abbiamo stabilito, a breve interverremo anche nelle frazioni che necessitano di interventi : non lasceremo indietro nessuna zone. Sicuramente il periodo migliore in cui questi interventi si possono fare è l’estate, perché con clima migliore si riesce a lavorare decisamente meglio». Su questo percorso, fra un mese si disputerà anche la tradizionale “Coppa Paolino Teodori” che tornerà dopo lo stop forzato del 2020 a causa della pandemia. Gli organizzatori della celebre corsa automobilistica già tempo fa chiesero alle istituzioni di intervenire per poter sistemare i tratti di percorso in cui il manto stradale presenta usura e segni del tempo ma le casse degli enti non sono sicuramente in condizioni floride.

© RIPRODUZIONE RISERVATA