Ascoli punta sul turismo plein air: il Comune cerca un’area per la sosta dei camper

L'Arengo è alla ricerca di un'area camper
L'Arengo è alla ricerca di un'area camper
di Luca Marcolini
3 Minuti di Lettura
Venerdì 2 Dicembre 2022, 01:35 - Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre, 07:55

ASCOLI - Cavalcando l’onda dei finanziamenti legati al sisma, nello specifico al Fondo Cis, l’Arengo procede con l’individuazione di un’area da destinare ai camperisti e all’accoglienza di quel target molto importante anche a livello numerico che fa riferimento a tutti quei visitatori che si muovono utilizzando camper e che necessitano di specifici spazi e servizi connessi. 
  

La realizzazione di una zona riservata ai camperisti è stata prevista, infatti, nell’ambito di un progetto più ampio presentato dall’amministrazione comunale ascolana insieme ai Comuni di Venarotta, Roccafluvione, Acquasanta Terme e Comunanza che ha come perno lo sviluppo delle escursioni lungo il Gaba, ovvero il Grande anello dei borghi ascolani. E, per quanto riguarda il capoluogo piceno più nello specifico, oltre all’intervento per la realizzazione di un area per i camper sono previste altre iniziative legate sempre al turismo sia con la riqualificazione di punti da visitare, sia con la formazione per l’accoglienza turistica e la realizzazione di un punto di noleggio bici elettriche con chiosco per servizi ai ciclisti. Il tutto con 473mila euro a disposizione. Il prossimo passo per la creazione di questa zona per camper sarà nelle mani del consiglio comunale che sarà chiamato, entro gennaio, ad individuare l’area da utilizzare tra alcune possibili soluzioni ipotizzate. Mentre passa in secondo piano l’ipotesi di utilizzare il colle San Marco. 

L'area
 

Quello dell’area per i camperisti rappresenta un tassello da inserire nel mosaico di una città che vuole essere sempre più attrattiva dal punto di vista turistico. E se in passato c’era stato un tentativo di recuperare quell’area che si affaccia nella zona di Castagneti, vicino al viadotto ferroviario e all’altezza del Bazar dell’assassino, tutto era stato vanificato dalla presenza di nomadi che a più riprese avevano occupato l’area. Ma ora, attraverso il progetto complessivo relativo al Grande anello dei borghi ascolani, finanziato col fondo Cis, si riapre questa opportunità, come illustrato dal sindaco Marco Fioravanti anche in consiglio comunale. Nello specifico, mentre diversi altri interventi sono previsti anche nei territori dei Comuni aderenti alla progettualità, l’area per camperisti potrà essere realizzata nel capoluogo piceno. E in questa direzione, come confermato da Fioravanti, gli uffici comunali hanno avviato uno studio preliminare andando ad individuare alcune possibili localizzazioni di questa nuova area attrezzata destinata ai turisti che arriveranno in città coi camper. Alcune possibili aree da utilizzare sono state ipotizzate in diverse zone del tessuto urbano, mentre come ulteriore soluzione è emersa anche l’ipotesi di colle San Marco. In tal senso, però, dopo un’attenta analisi si propenderà per escludere questa scelta, considerando che sul pianoro sarebbe più utile l’insediamento di un campeggio, considerando che i camper, invece, dovrebbero ogni volta essere spostati per arrivare nel centro urbano e poi si dovrebbe comunque trovare una ulteriore soluzione per la loro sosta. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA