Senigallia, non risponde al telefono
il nipote lo trova morto sul divano

Non risponde al telefono
Il nipote lo trova morto
con la testa riversa
SENIGALLIA - Non rispondeva al telefono e nemmeno al citofono di casa. Era deceduto da una settimana il 79enne, che viveva da solo in via Carracci, nella zona industriale della Cesanella. È stato il nipote, a trovarlo seduto sulla sua poltrona con la testa riversa su un tavolino. Ha chiamato il 118 che sul posto ha inviato un’ambulanza ma ormai era troppo tardi. Il pensionato non si vedeva da diversi giorni e non rispondeva. Il timore che fosse accaduto qualcosa di grave ha indotto il nipote a recarsi sul posto per controllare.

I sanitari, constatato il decesso, hanno chiamato poi la polizia che ha inviato una volante. Nel frattempo è arrivato anche il medico legale che ha confermato la morte per cause naturali, come era emerso sin da subito anche agli operatori giunti per primi sul posto. Dai primi accertamenti sembra che il decesso risalisse a diversi giorni prima, addirittura ad una settimana come riferito alla pattuglia della polizia che così ha relazionato al termine del turno nel rapporto conclusivo degli interventi eseguiti. L’anziano abitava in una strada della zona industriale della Cesanella dove tutti si conoscevano. I vicini non si erano subito allertati anche se sembrava strano che da giorni non si vedesse poi lunedì sera hanno avuto conferma dei timori, quando il nipote che aveva le chiavi è entrato a controllare. Il ragazzo, che non viveva con lui, lo aveva visto l’ultima volta la settimana prima. Appena tornato è andato a controllare ma ormai era troppo tardi. I funerali si terranno oggi nella chiesa della Cesanella.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 31 Maggio 2017, 04:55 - Ultimo aggiornamento: 31-05-2017 16:20

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO