Sbanda in moto, schianto choc: Luca muore a 18 anni davanti al papà e ai suoi amici più cari

Domenica 22 Maggio 2022 di Sabrina Marinelli
Luca Bergamaschi, la vittima di 18 anni

OSTRA - Tragico schianto ieri pomeriggio a Casine di Ostra dove a perdere la vita è stato un 18enne in sella alla sua moto. La vittima è Luca Bergamaschi, nato a Milano ma che viveva a Senigallia con i genitori e due sorelle. Ad assistere alla scena, impotente, il padre Daniele. Un gruppo di sei amici, genitori e figli, ciascuno con la propria moto, era andato a fare un giro e tra questi c’erano appunto il 18enne e il genitore che l’ha visto morire davanti ai propri occhi. Tutto si è consumato così in fretta che non ha potuto fare nulla per salvarlo.

 


Luca era in sella alla sua nuova Beta 300 quando in via dell’Industria, nella zona industriale della frazione di Casine, improvvisamente ha perso il controllo ed è stato sbalzato dal mezzo, finendo fuori strada. Un impatto fatale. È morto sul colpo. Non è ancora chiaro il motivo per cui possa aver perso il controllo. C’era un tombino sporgente sull’asfalto, poco distante dal punto d’impatto. Un dettaglio che la Polizia locale si è riservata di verificare meglio. Il ragazzo, dopo aver perso il controllo, potrebbe aver impattato contro un albero, prima di morire ma anche su questo dettaglio la Polizia locale si è riservata di condurre accertamenti.


Di certo l’albero in qualche modo è stato coinvolto perché la corteccia del tronco è stata trovata danneggiata, con dei pezzi a terra. La dinamica del tragico incidente è ancora al vaglio della polizia locale dell’Unione dei Comuni Le Terre della Marca Senone, guidata dal comandante Leonardo Latini. Di certo c’è solo il fatto che il giovane centauro abbia fatto tutto da solo. Altri veicoli non sono stati coinvolti. La tragedia poco prima delle 16. Inutili gli interventi dei soccorritori, arrivati sul posto con un’ambulanza della Croce Verde di Ostra e un’automedica arrivata dall’ospedale di Senigallia. In volo si è alzata anche l’eliambulanza che ha fatto rientro vuota. I sanitari hanno tentato a lungo di rianimarlo ma il ragazzo non si è più ripreso.

Sul posto è arrivata anche la madre, conosciuta in città perché ha lavorato per un periodo in ospedale come Oss. Il 17 aprile Luca aveva festeggiato i 18 anni. Un traguardo importante con tanti sogni ancora da realizzare, spezzato da un destino crudele. Aveva frequentato la media Fagnani in centro storico poi si era iscritto all’alberghiero Panzini dove frequentava il quarto. Un bravo e tranquillo ragazzo che aveva fin da piccolino la passione per le moto. Era un ragazzo prudente alla guida ma non è stato sufficiente ad evitare la tragedia di ieri pomeriggio.

 

Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 08:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA