Massimiliano, 47 anni e la passione per la montagna, muore durante una escursione di scialpinismo al Cristo delle Nevi

Lunedì 7 Marzo 2022 di Monia Orazi
Massimiliano, 47 anni e la passione per la montagna, muore durante una escursione di scialpinismo al Cristo delle Nevi


USSITA - Dramma in montagna dove ieri intorno alle 12.30 un 47enne si è accasciato a terra stroncato da un arresto cardiaco. L'allarme è scattato a circa 1800 metri sul monte Cornaccione, nella zona del Cristo delle Nevi. E' accaduto tutto in pochi secondi, sotto gli occhi di diversi escursionisti. L'uomo, Massimiliano Mancinelli, residente a Moie di Maiolati Spontini, stava partecipando ad un corso di escursionismo e sci alpinismo insieme ad un nutrito gruppo di allievi. Improvvisamente ha avuto un malore.


Il malore
Era arrivato con il suo gruppo di escursionisti e con gli istruttori sulla cima che sovrasta il Cristo delle Nevi, quando all'improvviso appunto si è sentito male ed è caduto a terra. I compagni del corso hanno subito lanciato l'allarme chiamando i soccorsi. Fortunatamente a poca distanza stava lavorando una squadra della stazione di Macerata del Corpo nazionale del Soccorso alpino e speleologico che è potuta intervenire subito. I soccorritori hanno tentato il tutto per tutto. E' stata allertata l'eliambulanza ma per il 47enne purtroppo non c'è stato niente da fare e quella che era una tranquilla mattinata di escursione praticata sulle nevi fresche di montagna, si è improvvisamente trasformata in una tragedia. Appassionato di montagna, l'uomo aveva iniziato a frequentare questo corso tenuto dal Cai che prevedeva un'escursione pratica sulla neve che in questi giorni avvolge le cime che sovrastano la stazione sciistica di Frontignano di Ussita. I soccorritori non si sono risparmiati, cercando di fare il possibile per salvare l'uomo, ma lui non ha mai ripreso conoscenza. Gli uomini del Soccorso alpino sono intervenuti insieme ai carabinieri in servizio sulle piste e alla fine hanno trasportato in barella la salma più a valle, nel piazzale dell'ex hotel Felycita, dove successivamente è stata caricata su un'ambulanza e portata all'obitorio dell'ospedale di Camerino, prima di essere riconsegnata ai familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

      
 

Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 08:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA