La rotta delle vacanze punta sulla Grecia
Porto, più di 300mila transiti nei weekend

Sabato 27 Luglio 2019
ANCONA - Quasi 300mila passeggeri solo nei weekend di luglio e agosto. Il porto assediato dai vacanzieri in transito da e per Croazia, Albania e soprattutto Grecia. Quello iniziato ieri è un altro caldissimo (e non solo per il clima torrido) ponte verso le ferie. Un massiccio afflusso che entro domani toccherà le 32mila presenze, il picco massimo di questo mese durante i fine settimana. 



All’inizio di luglio si è parlato di circa 20mila passeggeri, saliti nei due successivi fine settimana ad oltre 26mila turisti. E altri 187mila passeggeri sono annunciati nei weekend di agosto. Imbarchi e sbarchi che comprendono anche i passeggeri della Msc Sinfonia in arrivo ogni venerdì da Dubrovnik. La Msc Sinfonia, all’undicesima toccata nello scalo dorico per la stagione 2019, che prevede 47 approdi in totale, è ripartita alle 18 per Venezia dopo una lunga giornata, per i suoi 2.500 passeggeri, fra crocieristi e componenti dell’equipaggio. I passeggeri dei traghetti, nell’ultimo fine settimana di luglio, saranno 29.500, con 16 navi in partenza. 


Le persone in imbarco e sbarco sulle linee di navigazione per la Grecia saranno circa 20.500 con sette traghetti in partenza. Sulla linea per la Croazia saranno 6.500 i passeggeri, con sei traghetti in partenza. Le persone in imbarco e sbarco sulle linee per l’Albania saranno circa 2.500, con tre traghetti in partenza. Diversi i servizi per tutti i passeggeri in attesa di imbarco al porto di Ancona. «Sono a disposizione, insieme alle sale della biglietteria, il terminal crociere, dotato di aria condizionata, e la sala climatizzata della vecchia biglietteria, al piano terra della sede dell’Autorità di sistema portuale. In banchina, è sempre operativo il personale di servizio della Dps–Dorica port services che si occupa dei servizi di assistenza ai passeggeri e dell’indirizzamento del traffico. Gratuito per tutti i passeggeri il servizio wi-fi. Per i crocieristi, sono disponibili anche i servizi di “Welcome to Ancona”, il progetto di accoglienza coordinato dalla Camera di Commercio delle Marche, capofila di un gruppo di soggetti privati e pubblici fra cui Comune di Ancona, Regione Marche e Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale».
Un cartellone di arrivi e partenze sempre più intenso tanto che al recente Comitato per l’ordine pubblico convocato dal prefetto Antonio D’Acunto, il presidente dell’autorità portuale Rodolfo Giampieri ha fornito un quadro statistico che prevede un incremento del traffico sia turistico che di mezzi commerciali pari all’8% rispetto al 2018. Inevitabile un rafforzamento delle attività di controllo affidate a Capitaneria di porto, polizia di frontiera e guardia di finanza, ma anche al presidio dell’esercito - 15 soldati formati anche da missioni all’estero - che si occuperanno anche di sorvegliare l’aeroporto Sanzio. © RIPRODUZIONE RISERVATA