Sorpresa, strisce bianche al posto delle blu: i posti auto sono riservati ai residenti del centro. Impacchettati i parchimetri. Le zone interessate

Sorpresa, strisce bianche al posto delle blu: i posti auto sono riservati ai residenti del centro
Sorpresa, strisce bianche al posto delle blu: i posti auto sono riservati ai residenti del centro
di Fabrizio Romagnoli
3 Minuti di Lettura
Sabato 11 Settembre 2021, 07:40

JESI E all’improvviso scompare il blu e riappare in bianco: via dal lotto dei parcheggi a pagamento una ampia fetta dei posteggi all’immediato ridosso delle mura del centro storico. Ma saranno riservati ai residenti. Già scattato il ridisegno e “impacchettati” i parchimetri. Successivamente saranno spostati nelle zone a pagamento di prossima nuova istituzione (dalle Conce a Viale della Vittoria) ma per questo se ne parlerà più avanti, rimandando probabilmente il tutto all’amministrazione che succederà all’attuale. 

 
La modifica
Ancora per qualche giorno i parcheggi bianchi saranno a disposizione di tutti ma occhio alla segnaletica in via di cambiamento, perché non appena posizionata scatterà la novità, che riguarda circa 150 stalli: quelli di Costa Montirozzo, Via Bersaglieri, Vicolo San Floriano, Via XV Settembre, Via Mura Orientali (compresi i 6 posti di Via XX Settembre in prossimità del Circolo Cittadino), Via Mazzini e Via dell’Asilo. Vie riservate esclusivamente ai residenti della Ztl e delle strade interessate. Per l’amministrazione comunale è duplice l’obiettivo: «Da un lato tutelare chi risiede all’interno della Ztl consentendo di avere parcheggi a disposizione. Dall’altro disincentivare l’ingresso di auto dentro la cinta muraria o attorno ad essa per tutti gli altri che – afferma l’amministrazione- hanno a disposizione ad oggi centinaia di parcheggi gratuiti con impianti di risalita dedicati, così da rendere sempre più libero il centro storico ai veicoli e favorire sia il passaggio pedonale che la qualità dell’aria». Si spezza quell’anello di circolazione attorno al centro storico che qualche anno fa, quando la sperimentazione viabilistica dell’assessore Sergio Garofoli l’aveva interrotto col divieto di attraversamento del Corso, aveva sollevato le ire dei commercianti del centro: senza più possibilità di sosta fra via XV Settembre (Palazzo Pianetti), via Mazzini e Via Mura Orientali (Politeama) diventa del tutto inutile il transito da quelle vie per chiunque non risieda in centro. «I residenti del centro storico che hanno l’autorizzazione alla sosta nella zona blu si troveranno così una serie di parcheggi solo ad essi dedicati, permettendo di avere i necessari posti a disposizione» commenta l’amministrazione. In zona centro storico restano invece a disposizione di tutti, a pagamento, gli stalli di Corso Matteotti, piazza Oberdan, ex Appannaggio, Via Sauro e Via Mura Occidentali. In attesa che si aggiungano in futuro i previsti altri posteggi blu, fra il park coperto Mercantini, viale della Vittoria e le Conce. Ma di questo appunto se ne parlerà più avanti. 


Le lamentele 
Quanto ai residenti del centro storico, da un anno sono riservati agli abitanti della zona Ztl Pergolesi e San Pietro, i parcheggi di Piazza Baccio Pontelli e una parte di quelli di via Sauro (i più vicini all’accesso alla scala mobile)¬: i primi per tutto il giorno, i secondi nelle ore serali dei feriali e nei giorni festivi. Ma fioccano le lamentele per la mancanza di controlli sul loro rispetto e il parcheggio selvaggio notturno. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA