Ancona, un dolce successo di presenze
Choco Marche chiude a quota 30 mila

Martedì 1 Dicembre 2015
Ancora un successo per Choco Marche

ANCONA - "La più bella manifestazione del cioccolato in Italia". E pure dolcissima.
Che il cioccolato piaccia un po’ a tutti si sa, ma la definizione che dà Adelia Di Fanti al Choco Marche 2015 rende sicuramente onore all'organizzazione che Ancona e la sua Confartigianato sono riuscite a mettere in piedi in piazza Pertini. Tre giorni tra tavolette, praline e sculture da far invidia all'immaginazione di Roald Dahl. "Ancona non tradisce mai - continua la maestra cioccolatiera udinese - con i tanti clienti affezionati. Veniamo da tanti anni e le vendite vanno sempre bene. Quest'anno un po’ di fatica in più, ma il riscontro è sempre ottimo".

Trenta mila le persone accorse nell’arco dei tre giorni e con l’ultimo assalto di ieri, alla ricerca del cioccolato più pregiato. Molti non si lasciano sfuggire l'occasione dei parcheggi coperti gratuiti nei festivi, al debutto proprio ieri: Traiano, Umberto I e Cialdini.

Gli stand extra regionali sono presi di mira dal grande pubblico, a partire dalla pasticceria Chantilly di Modica. Ma non mancano i fedeli cultori della tradizione locale. La loro tappa obbligata rimane quella da Paolo Brunelli. A coccolarsi con il cioccolato, anche lo stand di Dadi e Mattoncini in un’anteprima della Fanta Fiera del prossimo fine settimana. Una presenza molto gradita ad Arianna e Andrea da Osimo, che lodano questo "piccolo assaggio prenatalizio in un'Ancona che è spesso dormiente".

Se i 24 stand la fanno da padrone, sono tante altre le iniziative che destano l'attenzione. Laboratori per imparare a fare la cioccolata per bambini e per adulti alimentano le speranze di molti di trasformarsi in Willie Wonka.

Ultimo aggiornamento: 23 Novembre, 09:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA