Vasco, hotel esauriti per il concerto di domenica. Gli albergatori: «Assalto dei fan, non c'è una camera libera»

Mercoledì 22 Giugno 2022 di Andrea Maccarone
Vasco, hotel esauriti per il concerto di domenica. Gli albergatori: «Assalto dei fan, non c'è una camera libera»

ANCONA - La macchina organizzativa per il concerto di Vasco è ufficialmente in moto. Da ieri sono arrivati i 52 bilici contenenti i materiali tecnici, avviato l’allestimento del maxi palco. Il Del Conero è a tutti gli effetti un cantiere operativo giorno e notte.

 

Oggi si riunirà il tavolo organizzativo coordinato dalla Questura a cui parteciperanno il Comune e i referenti organizzativi del concerto. Mentre domani si replicherà in Prefettura per mettere a punto gli aspetti definitivi del piano sicurezza e viabilità. Intanto la città si prepara all’arrivo del popolo del Blasco: negli hotel non c’è più nemmeno una camera libera per la notte di domenica. 
Le prenotazioni sono cominciate ad arrivare addirittura all’inizio dell’anno. «Siamo al completo - riferisce Giordano Cantarini, direttore dell’Hotel Fortuna - abbiamo cominciato a ricevere le prime telefonate già a gennaio». Al momento è impossibile trovare un alloggio in città per domenica notte, in particolare nelle strutture di fascia media. «Siamo sold out da settimane» dichiara Martina De Biase, receptionist dell’Hotel Della Rosa. E a confermare che ad aver preso d’assalto le strutture ricettive della città siano i fan del Komandante è la tipologia di prenotazione: «Sono tutti pernottamenti di un solo giorno - continua la receptionist - e limitati alla notte di domenica 26». Ma l’effetto Vasco si riflette anche sugli hotel di fascia alta. «Per il weekend siamo quasi al completo - afferma Michele Bernetti, titolare del Grand Hotel Palace - e tra le prenotazioni abbiamo sicuramente qualcuno che viene a vedere il concerto di Vasco». 
Sono giorni concitati anche per le autorità cittadine impegnate nella gestione della logistica e dei servizi. Infatti oggi i referenti dell’organizzazione del concerto saranno chiamati a partecipare al tavolo tecnico in Questura per un primo briefing sullo stato dei lavori. E domani si replicherà in Prefettura in presenza anche dell’assessore alla sicurezza Stefano Foresi e della comandante della polizia locale Liliana Rovaldi. 
Restano da sciogliere alcuni nodi sulla gestione dei servizi e della viabilità. In primis l’incremento del numero dei bus navetta (per il concerto di Ultimo sono stati impiegati 13 mezzi e non sono bastati), poi le azioni da mettere in campo per scongiurare quanto possibile la paralisi della viabilità intorno all’area dello stadio Del Conero. Disagi e rallentamenti, in questi casi, sono inevitabili. Ma con la concomitanza della domenica di mare, la situazione potrebbe diventare piuttosto critica. Intanto sono stati confermati i 4 mila parcheggi aggiuntivi al Gross Center, con l’intento di sfruttare maggiormente le aree sosta alla Baraccola. Off limits il parcheggio dello stadio, fatta eccezione per i motorini, i disabili e i food truck. Mentre viene confermata la possibilità di posteggiare lungo la strada degli Angeli, dallo stadio in direzione Camerano.

 

Ultimo aggiornamento: 17:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA