Rimasto fuori dal bus perchè troppo affollato, ragazzo spacca a pugni un finestrino. Conerobus presenta denuncia in Questura

Venerdì 25 Settembre 2020
Rimasto fuori dal bus perchè troppo affollato, ragazzo spacca a pugni un finestrini. Conerobus presente denuncia in Questura

ANCONA - Un atto vandalico consumatosi in pieno giorno contro un mezzo di Conerobus è stato denunciato in Questura. L’episodio risale a martedì 22 settembre, quando, stando alla ricostruzione fatta dai passeggeri a bordo del 41 che, attorno alle 12.30, stava per lasciare la fermata di piazza Ugo Bassi, un ragazzo, parte di un gruppo rimasto fuori dal mezzo poiché troppo affollato, avrebbe spaccato a pugni un finestrino.

LEGGI ANCHE:

Tredicenne precipita dal secondo piano di un hotel e muore: la tragedia ad un passo dalle Marche. Lo stavano aspettando a scuola

Il conducente non ha assistito di persona al deprecabile gesto, in quanto intento a ripartire, ma, alla fermata, aveva notato un gruppo di giovani che non erano riusciti a salire a bordo. Avvisato del danneggiamento, l’autista ha fermato il veicolo e fatto scendere i passeggeri, constando come il vetro dell’ultimo finestrino, lato porte, fosse andato in frantumi.
“Siamo profondamente amareggiati – afferma il presidente di Conerobus Muzio Papaveri – da questi comportamenti inqualificabili, che arrecano danno sia all’azienda che alla collettività. Dal canto nostro, oltre a denunciare, proseguiamo nel percorso di sensibilizzazione al rispetto delle regole”.  

Ultimo aggiornamento: 13:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA