Si schianta contro una recinzione e abbatte il cancello: tasso di alcol nel sangue due volte superiore a quello consentito

Domenica 25 Ottobre 2020
Si schianta contro una recinzione e abbatte il cancello: tasso di alcol nel sangue due volte superiore a quello consentito

ANCONA -  Quello appena trascorso è stato un fine settimana caratterizzato da numerosi controlli svolti dai Carabinieri del Comando Compagnia di Ancona, finalizzati a garantire l’osservanza delle normative in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 senza però perdere di vista anche il rispetto del Codice della Strada e la sicurezza dei cittadini.

Il dispositivo è stato attuato anche con l’impiego di due pattuglie in moto della Sezione Radiomobile, che nel pomeriggio di sabato hanno operato lungo la SP1 del Conero con l’ausilio di un equipaggio della Stazione di Poggio di Ancona, con l’obiettivo di prevenire condotte indisciplinate spesso tenute da alcuni motociclisti e che hanno cagionato, nelle ultime settimane, numerosi incidenti stradali.

 

Come detto, sono state tre le persone denunciate dagli uomini dell’Arma, responsabili del reato di guida in stato di ebbrezza, di resistenza a pubblico ufficiale e di ubriachezza molesta.

I militari della locale Tenenza, poco dopo la mezzanotte, sono infatti intervenuti in Via La Costa ove era stato segnalato che un’auto di grossa cilindrata era finita contro la recinzione perimetrale di un’abitazione, abbattendone il cancello.

I Carabinieri hanno subito individuato il conducente del veicolo, un 29enne residente in provincia, che sin da subito è apparso in buone condizioni fisiche ma sicuramente poco lucido: il giovane è stato così sottoposto ad accertamento etilometrico, che ha ben presto dato conferma ai sospetti degli operanti.

Il tasso di alcol nel sangue, infatti, è risultato essere di oltre due volte superiore a quello consentito: inevitabilmente, dunque, per il 29enne è scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Ancona, con le sanzioni accessorie del ritiro della patente e del sequestro del suo autoveicolo. 

Ad Ancona, sempre nella stessa nottata, i militari della Stazione di Collemarino hanno invece sanzionato per ubriachezza molesta un 23enne del posto che, dopo entrato senza alcun titolo all’interno di un circolo privato, aveva iniziato ad importunare gli altri avventori, apostrofandoli con epiteti di ogni genere. Il giovane è stato pure sanzionato perché sprovvisto di mascherina protettiva delle vie aeree.

© RIPRODUZIONE RISERVATA