Elisa Di Francisca, che beffa
La finale svanisce allo sprint

Venerdì 19 Luglio 2019
BUDAPEST - L'Italia sogna con Elisa Di Francisca. E' la quinta giornata dei Mondiali di scherma a Budapest e l’Italia che si è sbloccata ieri con il bronzo di Luca Curatoli vuole aumentare il suo bottino prima con la spada maschile e poi soprattutto con il fioretto femminile con la campionessa jesina che ha conquistato il pass per i quarti battendo la giapponese Sera Azuma 15-11. Prosegue anche il sogno di Arianna Errigo che si è imposta negli ottavi per 15-7 nel derby tutto italiano su Francesca Palumbo,


Sfide avvincenti, grande spettacolo con Elisa Di Francisca che nei quarti si è imposta contro la Huo Xingin per 15-11 dimostrando di avere tutte le carte in regola per puntare al grande colpo. Promossa anche la Errigo che ha superato la Kiefer 15-13. E adesso le semifinali con Di Francisca-Deriglazova (alle 19,05), duello preceduto dalla sfida tra Errigo e  Ranvier (alle 18.40).

Amara la prima semifinale per le azzurre con Arianna Errigo sconfitta dopo una sfida avvincente 15-13 dalla Ranvier, grande equilibrio in avvio anche nel duello tra Di Francisca e Deriglazova che sono ora sul 2-2 con la prima frazione che si chiude in perfetta parità, 4-4. Avversario tosto la Deriglazova, match intenso, grande agonismo e Di Francisca costretta a rimontare, 6-8.  Ma Elisa ha un cuore grande e sa rispondere subito: grinta, coraggio e sfida riaperta con una sola stoccata da recuperare (11-12). Che duello: Di Francisca prima trova il pari e poi centra il sorpasso (13-12) ma tre punti di fila della fuoriclasse russa spezzano il sogno. Peccato Elisa. Ultimo aggiornamento: 19:57


© RIPRODUZIONE RISERVATA