Il Rof presenta Cenerentola #25 che celebra l’anniversario della messinscena di Luca Ronconi a Pesaro nel 1998

Il Rof presenta Cenerentola #25 che celebra l anniversario della messinscena di Luca Ronconi a Pesaro nel 1998
Il Rof presenta Cenerentola #25 che celebra l’anniversario della messinscena di Luca Ronconi a Pesaro nel 1998
di Elisabetta Marsigli
3 Minuti di Lettura
Martedì 24 Ottobre 2023, 03:25 - Ultimo aggiornamento: 12:28
PESARO - Un nuovo progetto, innovativo e interattivo, per il Rossini Opera Festival sulla realizzazione di un percorso di divulgazione dei contenuti storici e artistici legati alla conoscenza dell’opera lirica anche attraverso le tecnologie digitali. Cenerentola #25, vincitore di uno dei bandi dal Ministero della Cultura, è un’occasione per celebrare il 25esimo anniversario della messinscena di Luca Ronconi, al Rof 1998, che si articolerà in tre sezioni: Conoscere, Incontrare e Giocare con Cenerentola. «Celebreremo questo momento storico in diverse tappe anche estere», ha annunciato il direttore generale del Rof Cristian Della Chiara, «in stretta collaborazione con il Ministero e la Fondazione Rossini. Sarà l’occasione della presentazione di questo anno straordinario che si appresta a vivere la città di Pesaro, con un’edizione particolarmente interessante del Rof». 


La piattaforma


Ma c’è anche un altro tema di racconto molto importante, prosegue Della Chiara: «Lo sviluppo di una piattaforma digitale didattica per potenziare il nostro progetto “Crescendo per Rossini”, che coinvolge ogni anno più di 2000 studenti della provincia, dove il gioco, sempre ispirato all’opera Cenerentola, ci consentirà di potenziare la nostra incisività sugli allievi già coinvolti, ma soprattutto anche di allargare di molto la platea». I primi appuntamenti saranno durante la settimana precedente alla ricorrenza della scomparsa di Gioachino Rossini (il 13 novembre del 1868): il 7 novembre alle 20 al Multiplex Giometti Cinema, sarà trasmessa  “La Cenerentola” nella ripresa andata in scena al Rof nel 2000 con la regia di Luca Ronconi, le scene di Margherita Palli e i costumi di Carlo Diappi.

Sul podio il maestro Carlo Rizzi, alla guida dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna e del Coro da Camera di Praga. Il cast era stato quasi tutto rinnovato, ad eccezione di Juan Diego Flórez e Bruno Praticò nei ruoli di Don Ramiro e Don Magnifico, mentre quello di Cenerentola era affidato a Sonia Ganassi, accanto a Roberto De Candia (Dandini), Ekaterina Morozova (Clorinda), Sonia Prina (Tisbe) e Nicola Ulivieri (Alidoro). Preceduta da una introduzione a cura di Ilaria Narici, direttore scientifico della Fondazione Rossini.


Il Rof Talk


L’8 novembre alle ore 18,30 nella Sala della Repubblica del Teatro Rossini si terrà il Rof Talk “La Cenerentola 25 anni dopo”, con la partecipazione, tra gli altri, di Luigi Ferrari (presidente dell’Istituto Nazionale Studi Verdiani, all’epoca direttore artistico del Rof). Nell’occasione sarà presentato il progetto interattivo realizzato dalla digital agency Indici Opponibili. Il 9 novembre, alle 21 al Teatro Rossini, sarà eseguita una selezione di brani della Cenerentola, con interpreti formati nell’Accademia Rossiniana. Il 12 novembre, alle 18, sempre al Rossini, il pianista Francesco Libetta terrà un recital dal titolo Rossini e dintorni. Il programma si completa di due appuntamenti di promozione internazionale del progetto al Consolato d’Italia a New York (lunedì 27 novembre) e all’Ambasciata d’Italia a Berlino (giovedì 30 novembre), nei quali sarà riproposta la selezione di brani da Cenerentola e annunciato il programma del Rof 2024.

© RIPRODUZIONE RISERVATA