Al Teatro Gentile di Fabriano un nuovo debutto per il musical “Aladin” con le magie dell’oriente

Venerdì 19 Novembre 2021 di Saverio Spadavecchia
Emanuela Rei e Giovanni Abbracciavento

FABRIANO - Dopo “Brancaleone” la stagione del Teatro Gentile di Fabriano prosegue sul tappeto volante del musical “Aladin”, che debutterà la settimana prossima al termine di una residenza di riallestimento realizzata nell’ambito del progetto “Crossover” finanziato dalla Regione Marche. Un musical adatto per le famiglie, ma adatto a tutte le età con musiche originali e arrangiamenti musicali di Davide Magnabosco, Alex Procacci, Paolo Barillari, prodotto da Alessandro Longobardi per Officine del Teatro Italiano – che dal 2019 ha una sede anche nelle Marche - e Viola Produzioni.

 

 
All’interno del teatro fabrianese già iniziate le prove con l’obiettivo di debuttare il prossimo 25 novembre alle 21. Dopo lo stop dovuto alla pandemia sarà quasi un nuovo debutto quello di “Aladin”, con un riallestimento di scene e ruoli che porteranno le magie dell’oriente direttamente sulle assi dello storico teatro marchigiano. Maurizio Colombi, regista, autore e attore, con Alessandro Longobardi, direttore artistico del Teatro Brancaccio, tornano insieme per questo nuovo grande family show con l’intento di replicare il grande successo di “Rapunzel il Musical”, “Peter Pan il Musical” e “La Regina di Ghiaccio il musical”, tutti ideati e diretti da Maurizio Colombi. Il nuovo musical con un cast composto da 20 attori, cantanti e ballerini, liberamente ispirato ad una delle più celebri novelle orientali de Le mille e una notte, ripercorre le avventure di Aladino e del genio della lampada, in una sontuosa ambientazione medio-orientale con alcune contaminazioni in stile Bollywood nelle musiche originali, negli arrangiamenti musicali, nelle coreografie e nei costumi. Protagonisti Giovanni Abbracciavento e Emanuela Rei (rispettivamente Aladino e Jasmine), accompagnati in scena da tutti i personaggi classici della fiaba: il Genio della lampada, il Genio dell’anello, il potente e malvagio consigliere del Sultano Jafar e la mamma di Aladino. Accanto a loro personaggi inediti: Abdul, ladruncolo amico di Aladin, Coco la scimmia ammaestrata, Skifus l’assistente di Jafar, guardie e concubine. «Uno spettacolo per le famiglie – spiega il regista Maurizio Colombi – ma sicuramente va bene per tutti. È divertente, è comico e non è legato all’”Aladin” della Disney ma ispirato alla novella contenuta alle “Mille e una notte”. Rivedere il pubblico, ma con la mascherina, avrà sicuramente un grande impatto ma dimostra che chi ama il teatro è disposto a sacrificarsi nonostante ancora qualche timore. È uno spettacolo magico e fantasioso, siamo sicuro di averlo fatto ancora più bello ed il pubblico, viaggiando con la fantasia, si dimenticherà della pandemia e della mascherina».
Biglietti e info al Gentile (0732 3644) o all’Amat 0712072439. Vendite online sul circuito vivaticket. Dopo la residenza di riallestimento a Fabriano, il musical si trasferirà al Brancaccio di Roma dal 2 dicembre al 9 gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA