Pesaro, diamanti bene rifugio: addio
ai risparmi per una trentina di famiglie

Diamanti bene rifugio:
addio ai risparmi
per una trentina di famiglie
di Luigi Benelli
PESARO - Diamanti come bene rifugio, ma il caso finisce in procura con l’associazione dei consumatori che hanno querelato alcune banche per truffa aggravata. E oltre al danno una possibile beffa, perché entro la data dell’8 marzo chi ha comprato i diamanti dovrà fare un’operazione importante, altrimenti oltre al valore gonfiato quindi perso, rischia di trovarsi persino senza pietre quindi beffato due volte. A seguire il caso e in particolare una trentina di famiglie pesaresi che hanno comprato i diamanti in due filiali locali di banche, c’è Floro Bisello, avvocato e segretario nazionale Adusbef.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
Scopri la promo
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 9 Febbraio 2019, 08:35 - Ultimo aggiornamento: 08:35