Campagna elettorale al veleno: "Morani muori" vergato sulla montagna. Lei denuncia: «Non mi faccio intimidire»

Campagna elettorale al veleno: "Morani muori" vergato sulla montagna. Lei denuncia: «Non mi faccio intimidire»
Campagna elettorale al veleno: "Morani muori" vergato sulla montagna. Lei denuncia: «Non mi faccio intimidire»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 26 Agosto 2022, 11:55 - Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre, 17:13

PESARO - Caampagna elettorale al veleno, la deputata del Partito Democratico Alessia Morani denuncia una scitta intimidatoria e minacciosa nei suoi confronti comparsa sul monte Nerone, nel Pesarese, il "suo" collegio elettorale. "Alessia Morani Pd muori" recita la scitta sulle pietre per la quale la deputata del Pd ha presentato denuncia: "Non mi lascio intimidire"  

La carica dei candidati Pd: «Modello Marche? La giunta è un fallimento»

"È comparsa questa scritta - ha scritto Alessia Morani sui suoi profili social - in un piazzale sul Monte Nerone (PU): “Alessia Morani Pd muori”. Denuncerò ovviamente l’accaduto alle forze dell’ordine. Non mi faccio intimidire e continuerò a fare la campagna elettorale come ho sempre fatto. C’è, però, un brutto clima e tutti dovremmo abbassare il livello dello scontro politico. Parole d’odio portano azioni violente. Dovremmo esserne tutti consapevoli".

Solidarietà di Losacco

«Esprimo la massima solidarietà - ha scritto il commissario del Pd Marche e deputato Alberto Losacco - e vicinanza ad Alessia Morani. Le minacce e le intimidazioni non fermeranno le numerose battaglie di Alessia, a cominciare da quella per i diritti delle donne, e quelle dell'intero Pd. Spero che le autorità competenti individuino quanto prima gli autori di questa vile minaccia.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA