Camera e Senato, ecco tutti i candidati delle Marche che si sfideranno nell'uninominale

Camera e Senato, ecco tutti i candidati delle Marche che si sfideranno nell'uninominale
Camera e Senato, ecco tutti i candidati delle Marche che si sfideranno nell'uninominale
di Martina Marinangeli
4 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Agosto 2022, 03:15 - Ultimo aggiornamento: 15:16

ANCONA Sono le ore più concitate. Quelle che precedono il deposito ufficiale delle candidature alle elezioni Politiche del 25 settembre. Con la deadline fissata tra domenica e lunedì, il centrodestra sta lavorando alacremente di cesello per definire la squadra da schierare in campo in una chiamata alle urne che lo vede in vantaggio sugli avversari. Vietato sbagliare. Nella giornata di oggi dovrebbe chiudersi almeno la partita dei collegi uninominali, ma già ieri i pezzi sullo scacchiere marchigiano erano stati più o meno disposti. Il tutto, al netto di revisioni dell’ultima ora e di un paio di caselle ancora da inquadrare.

Dal vertice di ieri tra i leader nazionali di Fratelli d’Italia, Lega, Forza Italia e Udc è intanto emersa una prima novità: il collegio Marche nord al Senato, che dal primo tavolo di coalizione era uscito in quota FdI, è stato ceduto all’Udc per una necessità di bilanciamento a livello nazionale. E la figura scelta per essere calata in quella casella è il veneto Antonio De Poli, presidente del partito e senatore uscente, con un passato da europarlamentare. Una decisione che sembra ormai definitiva, benché abbia provocato un malcontento piuttosto diffuso. 


I malumori
Il primo dei delusi è, inevitabilmente, il commissario regionale dell’Udc Antonio Saccone che, dopo la redistribuzione dei pani e dei pesci all’interno della coalizione, era dato in lizza per la candidatura marchigiana. Invece è stato scavalcato dal collega con più peso dentro al partito. Ma anche nell’alveo di FdI ci sarebbe una certa maretta. Per il collegio di Marche nord erano infatti dati per papabili Antonio Baldelli, fratello dell’assessore regionale Francesco, e Giorgio Mochi. E la decisione di cedere il posto agli alleati, togliendo loro la terra sotto i piedi, non sarebbe stata presa molto bene. Ora lo sguardo è rivolto ai listini proporzionali, ma la lista degli wannabe è lunga ed i posti eleggibili sono solo tre per FdI: due alla Camera ed uno al Senato. Nell’attesa di capire chi riuscirà a spuntarla nel braccio di ferro interno, iniziano a delinearsi le sfide tra centrodestra e centrosinistra nei sei uninominali delle Marche.

I nomi in lista

E partiamo proprio dal Senato Marche nord, dove De Poli si troverà contro il sindacalista Marco Bentivogli, due figure di caratura nazionale dunque. I sondaggi danno in vantaggio il centrodestra, ma è comunque considerato un collegio più o meno contendibile. Nell’uninominale Marche sud, sempre del Senato, si profila invece un duello tra quote rosa: l’ex presidente della Cia Mirella Gattari per il centrosinistra e la deputata uscente Lucia Albano in quota FdI. Qui la lotta è decisamente più impari: il collegio che abbraccia le province di Macerata, Fermo ed Ascoli Piceno è infatti notoriamente un feudo blindato del centrodestra, quindi per Gattari si preannuncia una sfida a dir poco complessa. Quanto ai quattro collegi della Camera, a Pesaro il vicepresidente della Regione Mirco Carloni (candidato in pectore della Lega) affronterà il coordinatore della segreteria nazionale di +Europa Giordano Masini, dopo il gran rifiuto (con ripensamento tardivo) della dem Alessia Morani. In questo caso, il borsino dà ampiamente favorito Carloni.

Diverso il quadro ad Ancona; qui il candidato del Pd Antonio Mastrovincenzo sarebbe avanti rispetto a Carlo Ciccioli, nome ipotizzato da FdI in quella casella. Più sfumata la situazione a Macerata, dove pesa anche la questione delle quote rosa. Se il Pd ha piazzato l’ex rettore di UniCam Fulvio Esposito, la Lega non ha ancora deciso se far correre l’assessora regionale Giorgia Latini (a ieri la più quotata) o uno dei due parlamentari uscenti Tullio Patassini o Giuliano Pazzaglini. A Fermo/Ascoli, feudo del centrodestra per eccellenza, il commissario di Forza Italia Francesco Battistoni troverà a sfidarlo Meri Marziali, sindaca di Monterubbiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA