Fossombrone, i vandali senza pietà anche con i folletti: devastata la capanna delle Cesane

Mercoledì 9 Giugno 2021 di Roberto Giungi
Il creatore Ermanno Allegretti

FOSSOMBRONE  - Sono tornati a danneggiare a Fossombrone la Capanna dei Folletti nel bosco demaniale delle Cesane. A quasi un anno di distanza dal primo raid in cui venne rubato il folletto in vetroresina, che si dondolava su un quarto di luna, stavolta la malasorte si è abbattuta sul Folletto Piediscalzi in sostituzione di quello fatto sparire, rimasto al suo posto tanto era stato ben fissato e protetto ma con la parte inferiore staccata cosicché dovrà essere oggetto di una minuziosa opera di restauro

 

Gli incursori hanno mangiato e in parte disperso le noccioline riservate agli scoiattoli così come si sono accaniti sui colori depositati accanto ai foglietti di carta sui quali i bambini scrivono i loro messaggi o lasciano qualche disegno. «Io non so nemmeno se chiamarli vandali o usare un termine più pesante» commenta Ermano desolato. «Questa capanna l’ho realizzata tutta a mano utilizzando i rimasugli del bosco, i rami e quanto poteva essere utile. I bambini vengono a visitarla accompagnati dalle loro mamme. Si divertono nel vedere una “costruzione” fuori del tempo. È l’occasione buona per spiegare loro cosa erano e quali funzionano avevano un tempo lontano strutture come questa». C’era anche una lampada a pile per chi voleva arrivare di notte. L’hanno rubata l’altra volta aggravando i danni che non si capisce davvero quale senso abbiano.

«Dopo il clamore di quasi un anno fa, era il mese di agosto, avevo registrato calma piatta e tutti eravamo convinti che ci avrebbero lasciato in pace anche perché non diamo fastidio a nessuno. Purtroppo non è stato così e sono molto dispiaciuto. In segno di protesta il restauro del Folletto Piediscalzi provvederò ad effettuarlo alla scadenza precisa del triste anniversario. L’unica raccomandazione che faccio è che queste brutte cose non succedano più. Non hanno senso. Vanno a colpire un angolo dedicato ai piccoli e feriscono quanti vi lavorano senza nulla chiedere a nessuno». Sono diverse le iniziative che Ermanno riserva ai bambini nel corso dell’anno. Merita rispetto. Certi scempi non hanno motivo d’essere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA