L'esame di maturità in tempo di Coronavirus si è da poco concluso. Per

Giovedì 2 Luglio 2020
L'esame di maturità in tempo di Coronavirus si è da poco concluso. Per la prima volta i maturandi hanno dovuto affrontare un esame completamente nuovo a causa delle restrizioni dovute alla pandemia con una sola sessione orale con la discussione di un elaborato da cui si è partiti per ampliare il discorso su altri temi. Non sono mancati, ovviamente, gli studenti che hanno preso il massimo dei voti: anche quest'anno sono stati molti e distribuiti su tutti gli istituti ascolani. Tra gli studenti che hanno ottenuto il punteggio massimo c'è Iole Mazzone, attrice (ha vinto recentemente il Premio Giuliano Gemma come promessa del cinema italiano) e nipote dell'ex allenatore Carletto e dell'ex presidente bianconero Roberto Benigni. Iole ha frequentato l'istituto Umberto I. «L'esame è andato molto bene. L'elaborato che ho preparato da discutere nella mia sessione, prevedeva la realizzazione di una palazzina ecosostenibile. Il progetto che ho realizzato abbracciava, infatti, le diverse materie d'indirizzo della mia scuola: Progettazione-Costruzioni-Impianti e Tecnologie del legno nelle costruzioni» spiega Iole. «Quello che è sicuro è il fatto che questa non è stata la classica maturità che tutti immaginano e talvolta sognano, ma per quanto mi riguarda è stata sicuramente un'esperienza emozionante e toccante, soprattutto per il fatto di poter finalmente rivedere i miei professori dopo il lungo periodo di quarantena che abbiamo tutti vissuto» aggiunge Iole Mazzone. «È una maturità che ci ricorderemo a lungo anche per la sua particolarità. Per quanto riguarda i miei progetti futuri, il mio desiderio è quello di portare avanti sia la carriera cinematografica, ma anche iniziare gli studi universitari alla facoltà di Architettura» conclude Iole sperando in un futuro radioso.
Cristiano Pietropaolo
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA