I fiumi delle Marche sotto stretto controllo
Alcuni inquinati e servono altri esami

Mercoledì 20 Maggio 2015
I fiumi delle Marche sotto stretto controllo Alcuni inquinati e servono altri esami

ANCONA - La direzione marittima di Ancona ha effettuato una serie di campionamenti lungo i fiumi delle Marche e alcuni questi sono risultati inquinanti a tal punto da richiere ulteriori accertamenti. Nell’ambito delle attività di monitoraggio e tutela ambientale, la direzione marittima di Ancona, sotto il coordinamento del Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara, ha eseguito con sistemi di telerilevamento aereo e con l’ausilio del “Laboratorio Ambientale Mobile” della Guardia Costiera, prelievi di acque e successive analisi “fisico”, “chimico-fisico” e “microbiologiche” alle foci e nei letti dei principali fiumi della regione Marche. I campionamenti eseguiti alle foci e nei letti dei fiumi Aso, Musone, Arzilla, del Fosso Petronilla, del Rio Valloscura e del Fosso Fiumarella, nonché presso i depuratori siti nel comune di Castelfidardo e Porto San Giorgio, hanno evidenziato tracce di inquinamento, tali da richiedere ulteriori attività di indagine anche con la partecipazione del personale e dei mezzi della locale Arpam. I controlli proseguiranno su tutto il territorio regionale al fine di tutelare e garantire il rispetto dell’ambiente.

Ultimo aggiornamento: 16:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA