Vinitaly, Cedroni incontra Leopardi
per festeggiare il Verdicchio

Vinitaly, Cedroni incontra Leopardi per festeggiare il Verdicchio
2 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Marzo 2015, 17:54 - Ultimo aggiornamento: 23 Marzo, 15:07

JESI - E’ un’autentica ode gastronomica a Leopardi il Susci letterario firmato da Moreno Cedroni per la vernice Vinitaly del Verdicchio, in programma sabato 21 marzo a Verona presso la galleria d’arte Studio La Città.

L’evento – organizzato dall’Istituto Marchigiano di Tutela Vini – vuole rendere omaggio al vino bianco fermo più premiato dalle guide 2015 nella speciale cena “Leopardi secondo Cedroni. Susci Letterario & Verdicchio”, realizzata dallo chef stellato patron de La madonnina del pescatore a Senigallia.

Una serata, quella targata Imt, che nasce dalla visionaria rivisitazione in stile mediterraneo del sushi giapponese di Cedroni, questa volta ispirata dai versi del celebre poeta marchigiano, tra cui la poesia “A morte la minestra”.

Per Moreno Cedroni: “Ci sono dei riferimenti curiosi al cibo nel lavoro di Leopardi: uno è la poesia contro la minestra che scrisse a 11 anni e l’altro è una lista dei sui cibi preferiti, autografata, che è stata trovata tra le sue carte a Napoli ed è esposta al museo della città. E’ una lista di 49 piatti, molti dei quali regionali. Ne ho attinti 5 e ho costruito un menù dedicato”.

Tra i piatti stellati della serata ci sarà proprio “Odio alla minestra” (frutti di mare, orzo perlato, salsa di prezzemolo, cocco e lime), una finta minestra realizzata con gli ingredienti prediletti da Leopardi, quasi a volerlo far sorridere.

All’evento - riservato ai giornalisti e alla stampa di settore - partecipa anche la pluricampionessa di fioretto, Elisa Di Francisca, ambasciatrice del Verdicchio nel mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA