Addio a padre Pierino Valenti, è stato l'angelo che ha aiutato decine di giovani a uscire dal tunnel della droga

Martedì 20 Aprile 2021 di Luca Muscolini
Padre Pierino Valenti

SAN SEVERINO - Si è spento all’ospedale di Macerata padre Pierino Valenti, frate cappuccino settempedano. Aveva 78 anni, ma da qualche tempo le sue condizioni di salute erano piuttosto precarie. Due anni fa si era trasferito dal convento di Colpersito alla Santa Casa di Loreto; successivamente era stato accolto dai confratelli di Macerata. A San Severino padre Valenti è stato per almeno vent’anni un punto di riferimento insostituibile per l’Istituto Croce Bianca, retto da padre Igino Ciabattoni. Lì ha maturato una forte esperienza nel difficile mondo della lotta alla tossicodipendenza ed è riuscito ad aiutare tanti giovani ad uscire dal tunnel della droga.

LEGGI ANCHE:

Addio a don Nello Tranzocchi, stroncato dal Covid: il parroco dei terremotati si è spento a 80 anni

 

Padre Pierino era psicologo, teologo e antropologo. In questa veste ha compiuto anche una lunga serie di viaggi intorno al mondo con finalità di ricerche psico-antropologiche, collaborando pure con la Rai per la realizzazione di documentari e inviando alle stampe numerosi saggi, l’ultimo dei quali “Multiculture” in cui, dalle lontane e sperdute località colombiane abitate dagli indios Kogis, aveva sperimentato il metodo piagettiano sui giovani dai 6 ai 15 anni con la speranza «che l’ombra della sera nasconda l’alba di un nuovo risveglio».

Il funerale viene celebrato oggi, martedì 20 aprile, alle 17.15, nella chiesa di Santa Maria della Pieve, nel rione Settempeda di San Severino. Padre Pierino Valenti lascia le sorelle Giovanna e Annamaria ed i fratelli Mario e Francesco. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA