Svolta sui parcheggi con i display luminosi, a Macerata il "Park Sì" è l’apripista

Svolta sui parcheggi con i display luminosi, a Macerata il Park Sì è l apripista
Svolta sui parcheggi con i display luminosi, a Macerata il Park Sì è l’apripista
di Mauro Giustozzi
4 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Novembre 2023, 02:25 - Ultimo aggiornamento: 11:46
MACERATA - Cartelli con display luminosi per indicare la disponibilità di stalli liberi al parcheggio Centro Storico. Parte dalla grande struttura interrata sotto i Giardini Diaz la mini-rivoluzione informativa della sosta a pagamento nel capoluogo, con l’Apm che mette a terra una delle indicazioni che erano venute nei mesi scorsi dal Comune. Quella di informare meglio l’utenza della disponibilità di posti auto liberi nei parcheggi in struttura, cosa che eviterà l’ingresso e giri a vuoto degli automobilisti dentro questi contenitori, cosa che si verifica puntualmente in assenza di informazioni dettagliate e specifiche.  


Ieri mattina la ditta incaricata ha operato a lungo nell’installazione di un display luminoso che segnala parcheggio libero o esaurito molto prima dell’ingresso mentre in prossimità del tunnel di ingresso è stato montato un ulteriore display elettronico che indica quanti posti liberi ci sono all’interno. Un investimento non elevato ma certamente di grande utilità per l’utenza perché ogni giorno sono molti i cittadini ed anche i lavoratori che girano a caccia di parcheggio, costretti spesso ad entrare ed uscire dal park Centro Storico senza trovare uno stallo libero.

L'inizio


«Si inizia dal parcheggio Centro Storico e poi interverremo in modo simile anche negli altri siti in struttura - dice il presidente di Apm, Gianluca Micucci Cecchi -. Vogliamo completare questa operazione un pezzo alla volta verificandone la bontà. Questi display elettronici che segnalano quando il parcheggio è libero o occupato e quanti posti auto per la sosta sono a disposizione è certamente utile per gli automobilisti ma pure per gli addetti Apm, si evita così che ci sia come avviene oggi una inutile circolazione di veicoli all’interno che cercano stalli per la sosta quando magari la struttura è piena». 
Quello dei parcheggi è sempre un tema molto sentito dai cittadini-automobilisti, anche se il quadro nel capoluogo è oramai abbastanza delineato. «La situazione con il Comune sul tema parcheggi si è stabilizzata al termine di un percorso anche tortuoso – prosegue il presidente di Apm - che ha interessato sia gli stalli di alcune strade che la tariffazione.

Non è stato facile arrivare ad un’intesa però adesso la questione ha raggiunto una certa stabilità. Noi cerchiamo di fare con investimenti anche in questo settore, cosa non semplice perché le manutenzioni, in particolare delle aree di sosta in struttura, sono particolarmente onerose e necessitano di investimenti importanti. Non parlo dei display che stiamo montando, però per altri interventi i costi sono decisamente elevati. Per quanto riguarda le tariffe non si prevedono al momento aumenti o diminuzioni, avendo trovato Apm col Comune un equilibrio economico».

La segnalazione dei posti liberi

Della necessità di una migliore segnalazione dei posti liberi all’interno dei parcheggi in struttura si era fatta portavoce la stessa amministrazione comunale nei mesi scorsi. 
«Questo intervento andava fatto e ne avevamo discusso in giunta - sottolinea l’assessore alla Mobilità, Laura Laviano - anche per evitare come spesso accade che le auto girino dentro le strutture invano ed escano perché non ci sono stalli di sosta liberi. E’ una richiesta che avevamo fatto ad Apm che ora è passata all’azione. Il grosso del problema si era rilevato al park Centro Storico a causa delle tante auto che sono ferme lì dentro, ma poi riguarderà anche tutti gli altri parcheggi in struttura. In particolare ci sono tante persone che lavorano, come le insegnanti che entrano a scuola a metà mattina ma arrivano molto presto per trovare un posto auto che altrimenti poi non c’è. In vista del Natale non abbiamo previsto sconti sulle tariffe della sosta. Stavamo ragionando invece sull’opportunità di riproporre l’utilizzo gratuito del Tpl nei prefestivi e festivi di dicembre, sulla scorta di quanto accaduto in agosto. In questo modo si incentiva l’uso del bus urbano per arrivare in città». 
Che il sistema parcheggi a Macerata abbia trovato una sua stabilità lo conferma anche la proroga sino al 30 giugno 2024, della disciplina di accesso e sosta dell’area urbana di piazza della Libertà, corso Cairoli, corso Cavour, piazza Mazzini e piazza Vittorio Veneto. Con i parcheggi che in tutte queste aree potranno sempre beneficiare della prima mezzora di sosta gratuita, decisione accolta favorevolmente sia dai cittadini che dai commercianti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA