Nonno spara al nipotino di 7 anni: il bimbo è gravissimo. «Colpo partito per sbaglio»

Giovedì 13 Agosto 2020
Roma, nonno spara al nipotino di 7 anni: il bimbo è gravissimo. «Colpo partito per sbaglio»
Un bambino di 7 anni è ricoverato al Policlinico Umberto I a Roma in gravi condizioni dopo essere stato ferito da un colpo d'arma da fuoco alla testa, mentre era a casa del nonno: è successo nella Capitale in zona Conca d'Oro, questa mattina. Da una prima ricostruzione della polizia, che indaga sulla vicenda, pare che a sparare sia stato proprio il nonno, di 76 anni.

LEGGI ANCHE: Il video del vigilante prigioniero di un immigrato che lo minaccia con il coltello. Il gesto eroico di un collega gli salva la vita


L'uomo avrebbe raccontato che mentre riponeva la pistola, regolarmente detenuta, sarebbe partito un colpo: in casa c'era anche il papà del bambino, che mentre si trovava in bagno ha sentito lo sparo e una volta uscito ha trovato il figlio per terra ferito. Sono in corso i rilievi della polizia scientifica nell'abitazione. Portato al policlinico Umberto I intubato, il piccolo, italiano che non avrebbe ancora compiuto 7 anni, è in gravi condizioni.
Ultimo aggiornamento: 14:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA