Droga e risse in centro
​Residenti esasperati

Martedì 21 Ottobre 2014
Droga e risse in centro ​Residenti esasperati

ASCOLI - Schiamazzi, disordine, incuria. L'esercito dei giovani che affolla le notti del centro storico di Ascoli sta dando problemi a chi vive e frequenta il cuore della città. Una parte dei residenti reclama provvedimenti tali da consentire una maggiore tranquillità. C'è chi ha promosso una raccolta di firme e chi ha organizzato un apposito comitato per far cessare rumori notturni, risse, spaccio e consumo di droga sotto le proprie finestre. Gli stessi esercenti spesso intervengono personalmente per spegnere gli animi degli avventori dei propri locali. Tutto ciò, nonostante il divieto di vendita di bevande in bottiglie e bicchieri di vetro, oltre a quello di non somministrare alcolici ai minorenni. "Il problema è che arrivano dopocena con le bottiglie che portano da casa" afferma Lorenzo Lisandrini del Caffè Centrale, che spesso si trova a dover sedare colluttazioni che rischiano di diventare pericolose. "Non arrivano le pattuglie: sotto casa trovo siringhe sporche e diventa difficilissimo poterlo evitare" spiega Gabriella Roberta Gricinella, riferendosi alla situazione che da tempo regna in rua Pietro della Scala, a pochi metri da piazza Arringo.

"Ancora adesso, date le alte temperature, diventa difficile sopportare ciò che accade in rua degli Albanesi, dove i ragazzi a tutte le ore fanno i loro bisogni indisturbati" dichiara Gianni Panichi.

Leggi Corriere Adriatico per una settimana gratis - Clicca qui per la PROMO

Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre, 17:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA