Senigallia, in auto contromano sul lungomare. Per l'anziano scatta la maxi multa dopo l’inseguimento

Martedì 7 Aprile 2020
Una pattuglia dei vigili urbani
SENIGALLIA - Un ottantenne inseguito a sirene spiegate dalla polizia locale dopo aver imboccato contromano il lungomare Da Vinci al Ciarnin. Per l’anziano, residente a Falconara, è scattata una doppia sanzione. Una per aver ignorato il divieto di transito, imboccando quindi contromano il lungomare. L’altra perché stava andando a trovare un amico. Nulla di urgente insomma da indurlo ad uscire di casa e dal suo comune di residenza. Si tratta di uno degli automobilisti controllati nel weekend appena concluso dalle pattuglie della polizia locale. Una di loro si trovava ferma poco prima del lungomare Da Vinci perché spesso vengono segnalati veicoli che lo imboccano contromano. I vigili hanno quindi assistito in diretta all’infrazione senza riuscire ad evitarla. Hanno notato il veicolo arrivare da sud e procedere verso nord. Di fronte alle transenne, che vietano quindi l’ingresso sul lungomare Da Vinci, l’80enne ha tirato dritto. La pattuglia gli ha lampeggiato intimandogli di fermarsi ma lui ha proseguito. A quel punto i vigili hanno attivato le sirene ed è scattato l’inseguimento anche per evitare situazioni di pericolo visto che stava percorrendo un senso unico contromano. All’altezza dell’hotel Nuovo Diana, il pensionato si è fermato. Ha finalmente capito che la pattuglia ce l’aveva con lui. Si è giustificato dicendo di aver sempre transitato sul lungomare e, come da abitudine, aveva continuato a farlo senza dare peso alle transenne e al relativo divieto. © RIPRODUZIONE RISERVATA