Scontro choc tra scuolabus e suv: cinque all’ospedale, tra loro due bambini

Scontro choc tra scuolabus e suv: cinque all ospedale, tra loro due bambini
Scontro choc tra scuolabus e suv: cinque all’ospedale, tra loro due bambini
di Talita Frezzi
2 Minuti di Lettura
Martedì 25 Ottobre 2022, 03:30

JESI - Incidente ieri nel primo pomeriggio vicino alla scuola primaria Federico Conti, tra via Bixio e via Puccini. Nello scontro fronto-laterale tra un Suv e lo scuolabus del Comune che trasportava una bambina a bordo, il bilancio è di cinque feriti ma per fortuna nessuno in maniera seria. E’ successo ieri verso le 13, orario di uscita degli alunni.

Lo scuolabus, con a bordo una bambina di 10 anni e una assistente scolastica 45enne, si è scontrato - per cause in corso di accertamento da parte dei Carabinieri del Radiomobile - con un suv Jeep Compass guidato da un 56enne jesino che stava accompagnando a casa da scuola il figlio, di 10 anni. Secondo una prima ricostruzione della dinamica, al vaglio dei militari, sembra che la Jeep si stesse immettendo in via Bixio proprio mentre dalla stessa via usciva il mezzo del Comune. L’impatto è stato lieve per fortuna, essendo entrambi i mezzi in manovra, circostanza che ha limitato i danni anche per le persone. Per l’alunna solo un grosso spavento perché a seguito dell’impatto con la vettura è stata sbalzata in avanti dentro al pulmino. Ma non ha riportato lesioni. Immediato l’allarme al numero unico 112. Sul posto sono intervenuti i sanitari dell’automedica del 118 e l’ambulanza della Croce verde di Jesi. Preoccupazione soprattutto per i due bambini, che hanno riportato solo un grosso spavento. Feriti, in maniera non grave, anche l’uomo alla guida del Suv e l’autista del pulmino (61 anni). Sono stati tutti accompagnati al pronto soccorso dell’ospedale “Carlo Urbani” con dei codici verdi e per essere sottoposti agli accertamenti sanitari. Dinamica e responsabilità sono al vaglio dei Carabinieri. E’ intervenuta anche una squadra dei Vigili del fuoco di Jesi che ha provveduto alla messa in sicurezza dei mezzi. Si sono registrati disagi al traffico, essendo l’ora di punta di uscita dalle scuole in una zona solitamente molto trafficata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA