Ancona, neve in tutta la provincia
Viabilità caos, disagi sulla ferrovia

Nevicata in tutta la provincia
La viabilità è andata in tilt
Rami sui binari, treni in ritardo
ANCONA - Era prevista e puntualmente è arrivata la neve, anche a quote basse, in tutta la provincia. Stamattina il Conero e le zone più in alto di Ancona si sono svegliate imbiancate. Disagi soprattutto nell'entroterra della provincia. Da ieri a mezzanotte nevica in tutto l'entroterra fabrianese. Pochi i centimetri in città, una decina nelle località collinari. Quasi 20 i centimetri a Monte San Vicino e Monte Cucco. A rimetterci, come sempre, è stata la viabilità. Circolazione in tilt lungo la SS 76 con un mezzo intraversato tra Serra San Quirico e Albacina, la zona dei cantieri fermi da mesi e della strada con continue deviazioni di carreggiata.  Alcuni alberi caduti sulle strade. Il sindaco, Gabriele Santarelli: «Mezzi in azione dalle 5. Nelle frazioni allertati tutti i privati che collaborano per il piano neve».  Circolazione fortemente rallentata lungo la linea ferroviaria abriano-Civitanova Marche causa alberi caduti sui binari. Si consiglia di mettersi in circolazione con i mezzi regionali solo se strettamente necessario. La circolazione, invece, sulla linea Fabriano-Roma, è pressoché regolare, con ritardi non superiore ai 5 minuti. Disagi anche in Vallesina e nel Senigalliese. Scuole chiuse a Serra de Conti, Ostra, Ostra Vetere. Ad Arcevia, dopo qualche titubanza, hanno deciso di tenerle aperte come Trecastelli dove ci sono stati dei problemi con uno scuolabus che non riusciva ad uscire dal parcheggio e alcuni rami caduti Molti rami spezzati anche lungo l’Arceviese. Controlli anche a Senigallia attivati subito. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 17 Dicembre 2018, 11:09 - Ultimo aggiornamento: 17-12-2018 11:09

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO