Lite choc al Piano tra due fidanzati, un amico che li separa preso a cazzotti

Lunedì 26 Luglio 2021 di Stefano Rispoli
Lite choc al Piano tra due fidanzati con un amico che li separa ma poi viene preso a cazzotti

ANCONA  -Come recita il proverbio? Tra moglie e marito non mettere il dito. Ma quando li ha visti litigare, e ha temuto che potesse succedere qualcosa alla sua amica, non ha potuto trattenersi. Si è messo in mezzo, li ha divisi, ma per tutta risposta ha ricevuto una scarica di pugni in faccia. 
 
È finito all’ospedale per i traumi riportati al volto un pakistano di vent’anni, picchiato da un connazionale ieri mattina nei giardinetti di piazza Ugo Bassi. La sua colpa? Aver tentato di riportare alla calma una coppia di fidanzati che, per questioni personali, si erano messi a litigare animatamente in strada. Erano le 8,30 circa. Sono stati i passanti, allarmati dalla scena, a chiamare i soccorsi quando hanno visto il giovane con il volto insanguinato. Al Piano sono intervenuti il 118 con la Croce Gialla di Ancona e una pattuglia dei carabinieri del Norm. 

Il ferito è stato portato al pronto soccorso di Torrette, da cui poi è stato dimesso con un paio di settimane di prognosi. I militari, ricostruiti i contorni del litigio furibondo con successiva scazzottata, hanno individuato il ventenne che ha preso a pugni il connazionale per essersi intromesso mentre bisticciava con la fidanzata (illesa, nonostante tutto). Ora l’aggressore rimedierà una denuncia per lesioni, dal momento che il pakistano finito all’ospedale ha deciso di procedere penalmente nei suoi confronti. I tre sono risultati tutti in regola con il permesso di soggiorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA