Apple, gli iMac tornano colorati. Arrivano il nuovo iPad Pro gli AirTag per non perdere nulla

Martedì 20 Aprile 2021 di Andrea Andrei
Apple, gli iMac tornano colorati. Arrivano il nuovo iPad Pro gli AirTag per non perdere nulla

La primavera in casa Apple è arrivata in un'esplosione di colori. Un'esplosione che, dall'Apple Park di Cupertino, c'è da scommettere che arriverà presto anche nelle nostre case. Perché oggi l'azienda della Mela, per il suo primo evento del 2021 (dal titolo "Spring Loaded" e che si è svolto in streaming, con un video in stile cinematografico preregistrato, come le ultime quattro volte), ha scelto di presentare la nuova tonalità viola per iPhone 12 e iPhone 12 Mini ma soprattutto una linea completamente rinnovata di iMac, i suoi computer fissi. Una mossa attesa da vent'anni e inaspettata, ma perfettamente in linea con la stagione, non solo da un punto di vista meteorologico: si ha voglia di tornare alla vita, di uscire dal grigiore di quest'ultimo anno. Si ha voglia di leggerezza, proprio come suggerisce il design dei nuovi iMac: schermi sottilissimi (solo 11,5 millimetri), di sette colori diversi (blu, verde, rosa, argento, giallo, arancione e viola), con la potenza del chip M1 (l'ultimo prodotto da Cupertino) e la definizione del display Retina 4,5K da 24 pollici. Gustosissimi anche gli accessori, mouse e tastiera wireless, pure questi in tinta. La Magic Keyboard in particolare è anche dotata del sensore per le impronte digitali, che spinge anche i Mac a un nuovo livello di sicurezza.

IPAD PRO

Stesso processore, M1, che arriverà anche sui nuovi iPad Pro, pure questi presentati da Tim Cook che per l'occasione è apparso in un divertente intermezzo in stile “Ocean's Eleven” in cui, mascherato, si cala nei laboratori Apple per rubare il prezioso chip e montarlo dentro un tablet con la Mela. E a giudicare dalle prestazioni di questo nuovo device, è sempre più chiaro che iPad sia diventato a tutti gli effetti un'alternativa validissima ai MacBook: oltre al processore, monta un nuovo display Liquid Retina XDR che grazie a una struttura a mini-Led offre una qualità dell'immagine estremamente sofisticata. Ma iPad Pro – che è disponibile in una versione da 11 pollici e in un'altra da 12,9 – supporta anche la connessione 5G e ben cinque tagli di memoria. Si va dai 128 gigabyte fino ai 2 terabyte, passando per 256 Gb, 512 Gb e 1 Tb. In effetti la potenza di calcolo dell'M1 (con Cpu e Gpu da 8 core) associata al Liquid Retina XDR, che è una sorta di via di mezzo fra schermi Led e Oled e che concentrando i diodi luminosi in meno spazio riesce a ottenere la fluidità dell'Hdr (l'alto range dinamico che è sui televisori più potenti), permette senza sforzi di poterlo utilizzare con software di grafica o anche per giocare ai videogame con una qualità da console (è possibile anche collegare i controller di PlayStation e Xbox).

AIRTAG

Ma non solo, perché forse l'evento di primavera di Apple sarà ricordato anche per un'altra piccola, ma davvero utile invenzione: gli AirTag. Ultimamente è sempre più raro veder nascere soluzioni hi-tech a problemi semplici che però esistono da sempre. Come ad esempio non riuscire a trovare le chiavi della macchina. Ecco, siamo circondati da tecnologie straordinarie, sistemi di intelligenza artificiale con cui poter intavolare delle discussioni, eppure la nostra giornata può essere rovinata da un mazzo di chiavi. Gli AirTag, dei piccoli dischetti che possono essere agganciati a portachiavi oppure alla borsa o magari, perché no, nascosti dentro un'automobile, sono dei dispositivi dotati di bluetooth che possono essere tracciati in qualsiasi momento tramite il proprio smartphone. Impermeabili e con una serie di portachiavi dedicati, hanno una batteria all'interno che dura un anno. Proprio come per il servizio “Trova il mio iPhone”, sarà lo stesso cellulare a guidarci, passo dopo passo, verso l'oggetto smarrito. E forse a svoltarci davvero la giornata.

 

APPLE TV 4K

Novità anche sul fronte Tv: Apple ha presentato la nuova versione 4K della sua piattaforma da collegare al televisore. Grazie al chip “made in Apple” A12 Bionic garantisce una risoluzione ultradefinita in 4K Hdr e ha anche un nuovo telecomando con un tasto laterale che agevola la ricerca dei contenuti tra le varie applicazioni, dai servizi video streaming ai videogiochi.

PREZZI E DISPONIBILITÀ

Per acquistare un nuovo iMac ci vogliono almeno 1.499 euro (in una versione disponibile solo in 4 colori e che non monta nemmeno una porta Usb 3, ma soltanto due porte Thunderbolt), passando ai 1.719 euro della versione intermedia fino ad arrivare ai 1.949 euro del top di gamma (per questi ultimi due nella confezione è compresa anche una Magic Keyboard con Touch Id). Sono ordinabili dal 30 aprile ma arriveranno nei negozi solo nella seconda metà di maggio.

Stessa cosa per gli iPad Pro, che saranno disponibili in due colori (grigio siderale e argento) e in due versioni: quella con display da 11 pollici – che parte da 899 euro per il modello con memoria da 128 gigabyte fino ai 2.109 euro per la versione con hard disk da 2 terabyte – e quella con display da 12,9 pollici, per cui si va dai 1.219 euro per il modello da 128 Gb ai 2.429 euro per quello da 2 Tb.

Gli AirTag vengono venduti singolarmente, al prezzo di 35 euro, o in confezione da quattro a 119 euro, e possono essere anche personalizzati con un'incisione gratuita. Sono ordinabili dalle ore 14 del 23 aprile e saranno disponibili dal 30 aprile.

Apple Tv 4K arriverà in due versioni: da 32 Gb a 199 euro e da 64 Gb a 219 euro. Si può ordinare dal 30 aprile e sarà disponibile dalla seconda metà di maggio.

Gli iPhone 12 e 12 Mini nella nuova colorazione viola si potranno ordinare dalle ore 14 del 23 aprile, mentre arriveranno nei negozi dal 30 aprile. Qui i prezzi son gli stessi degli altri iPhone 12: il 12 Mini (con display da 5,4 pollici) va dagli 839 euro della versione da 64 Gb ai 1.009 euro della versione da 256 Gb, mentre iPhone 12 (con schermo da 6,1 pollici) parte da 939 euro per la versione da 64 Gb per arrivare ai 1.109 di quella da 256 Gb.

Ultimo aggiornamento: 21 Aprile, 12:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA