Il Matelica ha messo due rinforzi nel mirino: Tofanari dall'Ascoli e Del Col dall'Acireale

Lunedì 18 Gennaio 2021
Il terzino destro Niccolò Tofanari, 22 anni, durante una partita dell Ascoli

MATELICA Il direttore sportivo del Matelica Francesco Micciola è all’opera per rinforzare la rosa e chiudere il cerchio dei giocatori in entrata e in uscita prima della chiusura del mercato invernale. Dopo i due movimenti sul fronte offensivo, con l’arrivo della punta Thomas Alberti dal Pisa e la risoluzione consensuale dell’attaccante Simone Rossetti, i matelicesi potrebbero virare sull’aggiustamento degli altri due reparti, ovvero il centrocampo e la difesa. Su quest’ultimo settore c’è maggior fermento. Nei giorni scorsi si era parlato del centrale Manuel Ferrani, in uscita dalla Viterbese. Il classe ’87 però è stato ceduto a titolo definitivo alla Vis Pesaro. Ora il nome caldo è quello di Niccolò Tofanari, terzino destro attualmente all’Ascoli. Classe ’98 e cresciuto nel settore giovanile della Roma, Tofanari è di sicuro un nome importante per la categoria professionistica. In questa stagione ha raccolto 2 presenze in Serie B con i bianconeri partendo da titolare nelle sfide con Empoli e Reggina. Nelle annate precedenti invece ha vestito le maglie in Serie C di Fano, Gubbio e Pontedera, dopo un’esperienza anche nella Primavera del Torino. Con lui il Matelica potrebbe trovare un riferimento fisso sulla fascia arretrata, dando maggiori garanzie a un reparto che finora ha subìto 33 reti in 18 partite. Altro nome caldo per la difesa è quello dell’argentino Mariano Del Col. Il classe ’93 piace al Pont Donnaz (squadra valdostana di Serie D), al Matelica e al Messina. Attualmente si trova all’Acireale, tra i dilettanti, ma in passato ha vestito le maglie di Vibonese e Siracusa proprio in Serie C e del Troina in D.


© RIPRODUZIONE RISERVATA