Roma-Zorya, Veretout: «Sono romanista e resto qui perché voglio vincere»

Il francese: «Sarà una finale e la giocheremo con entusiasmo per vincere»

Mercoledì 24 Novembre 2021 di Gianluca Lengua
Veretout: «Sono romanista e resto qui perché voglio vincere»

Jordan Veretout è uno dei calciatori più utilizzati da Mourinho, anche per assenza di alternative. Il centrocampista domenica prossima contro il Torino non ci sarà, ma domani con lo Zorya sarà titolare: «Vorrei vincere qualcosa con la Roma. Il futuro?  Sono romanista e resto qui». Ecco la conferenza integrale del centrocampista alla vigilia della partita contro lo Zorya di Conference League. 

Veretout in conferenza stampa

Sarà una partita da dentro o fuori, se lo aspettava?

«Sarà importante per noi. Perdere domani significa che siamo fuori. Sarà una finale e la giocheremo con entusiasmo per vincere». 

Roma, Mourinho: «Contro lo Zorya sarà una finale. La rosa non è costruita per giocare a tre»

Qual è il suo obiettivo personale?

«Il primo è di fare grandi cose con la Roma e andare in nazionale. Sono contento di andare e adesso vorrei vincere qualcosa con la Roma. Il mio procuratore e la società parlano, sanno cosa devo fare. Io sono romanista e resto qui».

 

Come si trova nel ruolo di regista?

«Mi trovo bene, posso giocare anche mezz’ala, posso andare più avanti e fare la differenza. Faccio quello che il mister mi chiede, se vuole che faccia il mediano lo farò». 

Video

Non riuscire a rifiatare, può essere un problema per voi centrocampisti?

«Ho iniziato bene il campionato, è difficile giocare tutte le partite anche se voglio farlo. Ho recuperato bene, sto meglio di un mese fa e mi dispiace non giocare domenica contro il Torino. Domani sarà molto importante, poi farò un piccolo riposo e poi il Bologna arriva veloce. Sarà una finale per noi». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA