Pagelle Roma-Spezia, Borja in vena da gol, Pellegrini di alto livello

roma-spezia, l'abbraccio finale (foto MANCINI)
roma-spezia, l'abbraccio finale (foto MANCINI)
di Alessandro Angeloni
4 Minuti di Lettura
Sabato 23 Gennaio 2021, 20:15 - Ultimo aggiornamento: 23:03

Pagelle Roma-Spezia

PAU LOPEZ 4
Goffo il rinvio, che finisce sui piedi di Piccoli. Anche il palleggio con i piedi non eccezionale. Fulminato tre volte, senza colpo ferire. Stavolta soffre gli eventi, senza trasmettere sicurezza.
IBANEZ 6
E’ quello che sbaglia meno dei tre difensori, porta pure avanti qualche pallone e tenta alcuni lanci “verticali”. Un mezza uscita dal lungo tunnel del derby. 
SMALLING 4
Sfortunato nel rimpallo sul rinvio di Kumbulla, da lì nasce il primo pari dello Spezia, cicca il pallone e manda in porta Verde per il 3-3. Non è al meglio, si sacrifica e i risultati non sono eccellenti. Da un po’. Periodaccio. 
KUMBULLA 4
Parte a sinistra, finisce a destra: risultati simili. Impreciso, pasticcione. Non riesce a ritrovare la forza mentale di Verona. Gli manca continuità, questo sì. 
KARSDORP 6,5
Segna un gol, il primo con la maglia della Roma, dopo uno scatto in parallelo col collega Spinazzola, che gli serve l’assist. Attacca (tanto) e difende (poco). Utile, però. 
VERETOUT 6,5
Un trattore, fa su e giù, perdendosi ogni tanto qualche pallone per strada, ma è inevitabile vista la sua onnipresenza. Partecipa a molte azioni importanti, anche sotto porta. Sfiorando il gol, pure lui.
VILLAR 5
Tocchetta, ha visione, voglia ma appare un po’ appannato. Sostituito, si arrabbia. Con se stesso, si spera. 
PELLEGRINI 8
Apre con un assist (il quarto) e chiude con il gol (il quarto) della vittoria. Partita di spessore, da capitano. Giocando quasi zoppo, tutti i novanta minuti (recupero compreso). Riceve l’abbraccio dei compagni e dell’allenatore, che sente di ringraziarlo così.
SPINAZZOLA 7
E’ tornato a volare, peccato sia mancato in una fase cruciale della stagione. La sua “assenza” si è fatta sentire specie nel derby.  Ma ora Spina è di nuovo accesa.
CARLES PEREZ 5
Primo tempo appannato, meglio nella ripresa. Più attivo, partecipativo. Si mangia un gol grosso così, forse per troppa frenesia. Ha poche occasioni di giocare, quando gli capitano dovrebbe (e potrebbe) fare qualcosa di più.

MAYORAL 7,5
I gol, a due a due. Da titolare è una bomba (tralasciando la orribile sfida di martedì in Coppa Italia). Sono 5 le reti di Borja nelle ultime 3 presenze in serie a, sono 4 in tutto le sue gare dal 1’ in questo campionato. Per l’eccellenza, dovrebbe sbagliare meno sotto porta, e anche ieri almeno un gol in più poteva portarlo a casa.
CRISTANTE 6 
La solita sostanza e la solita affidabilità. 
PERES 6,5
Una giocata alla brasiliana: stop di petto in piena area e assist lucidissimo al compagno Pellegrini. Applausi. 
DIAWARA NG
FONSECA 6,5
La vittoria conta più di qualsiasi altra cosa. Il gol di Pellegrini lo salva e ora la Roma consolida la sua posizione in Champions. L’appunto: troppi gol - anche per errorri dei singoli - e questo rischia di essere, alla lunga, un problema. 
PAIRETTO 6
Non si registrano danni.PROVEDEL 6

Dignitoso, senza colpe sui gol della Roma.

DELL’ORCO 4

Spinzzola lo demolisce in varie occasioni.

13’ ST BASTONI 6

Meglio, anche nella spinta

TERZI 5,5

Giornataccia, lì in mezzo. Con Borja che entra facile in porta

CHABOT 4,5

Disastro.

5’ ST ERLIC N.G.

 MARCHIZZA 6

Un'onesta partita, a fare legna.

ESTEVEZ 6

Non sfigura, anche se fatica sulla corsa dei centrocampisti avverdsari,

AGOUME 6,5

Lucido, preciso nelle verticalizzazioni. Un ottimo prospetto

MAGGIORE 6

Se la cava, il centrocampo fa gioco e difende e lui ne è uno dei protagonisti.

13’ ST ACAMPORA 6,5

Entra subito bene e tiene fino alla fine

GYASI 6

Non la prende molto, ma crea qualche apprensione, seppur minima.

40’ VERDE 6,5

Due gol alla Roma in meno di una settimana e anche questo poteva essere pesante. 

PICCOLI 6,5

Segna e si batte, mette in difficoltà Smalling

32’ ST GALABINOV 6

Non sifuga nemmeno stavolta, pur avendo pochi minuti a disposizione

 FARIAS 7

Fulmina Pau Lopez.

ITALIANO 6,5.

Un bravo allenatore, coraggioso. Per poco non porta via la seconda vittoria contro la Roma. Il Il suo Spezia rischia, a volte troppo. Ma non sfigura mai,.

© RIPRODUZIONE RISERVATA