Italia-Inghilterra, il bus degli azzurri parte da Coverciano senza Vialli (ma è un rito scaramantico)

Domenica 11 Luglio 2021
Italia-Inghilterra, il bus degli azzurri parte da Coverciano senza Vialli (ma è un rito scaramantico)

Che sbadato Gianluca Vialli, dimentica sempre l'orario di partenza del torpedone degli azzurri da Coverciano e così la comitiva azzurra, fatto il contrappello e constatata la sua assenza, è costretta a dire all'autista del bus di fermarsi per attendere il dirigente che arriva tutto trafelato e pieno di scuse per l'inconveniente. 

Italia-Inghilterra, Vialli in ritardo

La gag, oggettivamente assai comica perché ogni protagonista recita da consumato attore, va in onda dal primo match degli Europei 2020, Italia-Svizzera. O, meglio, in quell'occasione Vialli arrivò effettivamente in ritardo e visto che la partita ando poi bene, benissimo, il gruppo di Mancini ha deciso di replicare la scena come nel giorno della marmotta. Ecco l'ultima versione, alla partenza dell'Italia da Coverciano per l'aeroporto di Peretola-Firenza con destinazione Luton-Londra in vista della finale Italia-Inghilterra. Magnifico Vialli che allarga le braccia.

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA