Minacciano con un coltello la cassiera della Coop. Banda messa in fuga, fermato un 17enne

Mercoledì 24 Giugno 2020 di Gianluca Murgia
Minacciano con un coltello la cassiera della Coop di Morciano. Banda messa in fuga, fermato un 17enne

VALLEFOGLIA - Coltello puntato alla gola della cassiera e una richiesta esplicita: «Vogliamo i soldi». Erano in tre, tutti giovanissimi, e volevano una cosa sola: l’incasso della serata. Non avevano calcolato, però, la reazione dei presenti che hanno prima bloccato le porte e poi costretto alla fuga per una uscita secondaria, senza bottino, due dei giovani banditi riuscendo anche a bloccare, dopo un inseguimento rocambolesco, il terzo componente, quello che fungeva probabilmente da palo e che, secondo i primi riscontri, sarebbe un 17enne di origine non locale. La tentata rapina si è verificata ieri sera, poco prima della chiusura del supermercato che si trova nel centro commerciale Le Cento Vetrine, a Morciola, intorno alle 19.45.

 

La fuga su una vecchia Y10
Indagini in corso fino a tarda ora, anche perché i carabinieri prontamente intervenuti hanno interrogato sul posto il giovanissimo fermato e, contestualmente, hanno dato il via alle ricerche degli altri due che sono scappati al volante di una vecchia Y10. Ancora incerta, quindi, l’esatta ricostruzione dell’accaduto, le persone coinvolte e come queste siano state messe in fuga. Le uniche agghiaccianti certezze, nell’ordine, sono il tentativo di rapina e una cassiera minacciata con un coltello, una giovanissima banda con almeno un minorenne presente (quello fermato) probabilmente composta da uno o due ragazzini di origine straniera. Due di questi, quelli che si trovavano all’interno del locale, sono stati messi in fuga dal personale del supermarket e il terzo, il palo, è stato braccato e fermato con l’aiuto e il coraggio encomiabile di alcuni clienti e passanti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che poi hanno interrogato, sotto i portici del centro commerciale, il minorenne fermato. Un presente ha raccontato di aver visto, poco dopo, arrivare un componente della famiglia del ragazzino che, sconvolto, avrebbe inveito contro tutti
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA